Nessun articolo nel carrello

Spoil system per pedofilia nella Chiesa messicana

Spoil system per pedofilia nella Chiesa messicana

Da El Pais apprendiamo che papa Francesco è intervenuto per sostituire l’arcivescovo di Anteguera (Oaxaca, Messico), accusato di aver coperto un caso di pedofilia in una diocesi marcata negli ultimi anni anche da altri scandali di questa natura. Si tratta del primo importante cambio ai vertici della Chiesa messicana. Il nuovo vescovo, Pedro Vázquez Villalobos, sostituirà José Luis Chávez Botello, che aveva presentato la sua rinuncia nel 2016 dopo aver compiuto i 75 anni. Chávez Botello fu accusato da alcune associazioni locali di aver coperto il sacerdote Gerardo Silvestre Hernández, condannato a 16 anni per corruzione di minori. Il caso era scoppiato nel 2009 da una denuncia interna alla Chiesa che era stata all’origine di alcuni provvedimenti disciplinari contro i denuncianti. La vicenda aveva avuto anche delle ripercussioni a livello nazionale facendo venire alla luci altri scandali. Julián Cruzalta, membro dell’organizzazione cattolica per il “Diritto di Decidere”, ha accolto con favore la nomina come un segno di discontinuità: «Indica che vogliono frenare questi casi che tanto danno hanno fatto all’istituzione. Però è un peccato che Chavez Botelli se ne vada impunito».

* foto di Pietro Piupparco, tratta da Flickr, licenza

 

 

Condividi questo articolo:
  • Chi Siamo

    Adista è un settimanale di informazione indipendente su mondo cattolico e realtà religioso. Ogni settimana pubblica due fascicoli: uno di notizie ed un secondo di documentazione che si alterna ad uno di approfondimento e di riflessione. All'offerta cartacea è affiancato un servizio di informazione quotidiana con il sito Adista.it.

    leggi tutto...

  • Contattaci

  • Seguici

50 anni e oltre

Grazie!

Di cuore. La campagna straordinaria per la sopravvivenza di Adista ha ottenuto buoni risultati. Solo tramite internet abbiamo raccolto 3.500 euro, cui vanno aggiunti i tanti che hanno sottoscritto nuovi abbonamenti o rinnovato i propri aggiungendo una quota di soliderietà. È possibile ancora per qualche settimana dare un ulteriore piccolo contributo