Nessun articolo nel carrello

Perché il cristianesimo deve cambiare o morire - La nuova riforma della fede e della prass

Autore: John Shelby Spong
Perché il cristianesimo deve cambiare o morire - La nuova riforma della fede e della prass

«Una vera pietra miliare nel cammino di riflessione teologica diretto a «salvare il cristianesimo come forza per il futuro», in maniera da renderne il messaggio nuovamente rilevante e significativo per le donne e gli uomini contemporanei. Non a caso è da questo volume, pubblicato alla vigilia del XXI secolo, con le celebrazioni del millennio ormai alle porte, che il vescovo episcopaliano aveva tratto il manifesto in 12 tesi attaccato, «alla maniera di Lutero», all’ingresso principale della cappella del Mansfield College, all’Università di Oxford, nel Regno Unito, e poi inviato per posta a tutti i leader cristiani del mondo. Curato nell'edizione italiana da Ferdinando Sudati (come tutte le opere di Spong nel nostro Paese), il libro propone, come recita il sottotitolo, una «nuova riforma della fede e della prassi della Chiesa», offrendo del cristianesimo una rilettura post-teista (oltre, cioè, il concetto di Dio come un essere che dimora al di sopra di questo mondo e che da “lassù” interviene nelle vicende umane al di fuori delle leggi naturali), in direzione di una nuova espressione religiosa compatibile con le recenti acquisizioni scientifiche: senza dogmi, senza dottrina, senza gerarchie, senza la pretesa di possedere la verità assoluta».

da Adista n. 23/2019

€ 25,00
288 pagine
edizione Il Pozzo di Giacobbe
Aggiungi al carrello
  • Chi Siamo

    Adista è un settimanale di informazione indipendente su mondo cattolico e realtà religioso. Ogni settimana pubblica due fascicoli: uno di notizie ed un secondo di documentazione che si alterna ad uno di approfondimento e di riflessione. All'offerta cartacea è affiancato un servizio di informazione quotidiana con il sito Adista.it.

    leggi tutto...

  • Contattaci

  • Seguici

  • Sito conforme a WCAG 2.0 livello A

    Level A conformance,
			     W3C WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0

50 anni e oltre

Adista è... ancora più Adista!

A partire dal 2018 Adista ha implementato la sua informazione online. Da allora, ogni giorno sul nostro sito vengono infatti pubblicate nuove notizie e adista.it è ormai diventato a tutti gli effetti un giornale online con tanti contenuti in più oltre alle notizie, ai documenti, agli approfondimenti presenti nelle edizioni cartacee.

Tutto questo... gratis e totalmente disponibile sia per i lettori della rivista che per i visitatori del sito.