Nessun articolo nel carrello

Saranno beatificati a Orano i martiri algerini

Saranno beatificati a Orano i martiri algerini

ALGERI-ADISTA. È ufficiale: la beatificazione dei diciannove martiri cristiani uccisi in Algeria tra il 1994, preannunciata dal Vaticano lo scorso gennaio, svolgerà in Algeria, a Orano. Lo ha dichiarato lo scorso 10 aprile  il ministro degli Esteri Abdelkader Messahel in un’intervista rilasciata all’emittente televisiva francese France 24, affermando che il governo « ha dato la sua approvazione alla beatificazione in Algeria dei monaci di Tibhirine e degli altri religiosi uccisi durante gli anni Novanta e questa notizia è stata comunicata al Vaticano», ha detto, precisando che l’evento avrà luogo entro qualche mese o qualche settimana nella città algerina della quale era vescovo uno dei martiri trucidati nel 1996, mons. Pierre Claverie, e non escludendo la possibilità che a celebrare possa esserci papa Francesco, cosa che darebbe una veste anche istituzionale al viaggio nel Paese africano: «Perché no? Vedremo», ha affermato.

Il luogo in cui si svolgerà la beatificazione è un dettaglio tutt’altro che ininfluente. Le frange del cattolicesimo più conservatrici, ostili all’islam, avrebbero infatti preferito, riporta Libération (3/4) che la beatificazione avvenisse a Roma o in Francia, soprattutto per imporre una lettura politica di questi assassinii, considerati l’emblema della persecuzione dei cristiani da parte dell’islam radicale. A Orano, la cerimonia sarà più contenuta e tesa a creare coesione, permettendo, come aveva sottolineato l’arcivescovo della città mons. Jean-Paul Vesco, di associare tutte le vittime algerine di quegli anni (migliaia, tra cui un centinaio di imam), e in particolare il giovane autista di Claverie, Mohammed Bouchikhi, ucciso anche lui nell’attentato.

* Il cimitero del monastero di Tibhirine. Foto di Ps2613 tratta da Wikimedia Commons, immagine originale e licenza

Adista rende disponibile per tutti i suoi lettori l'articolo del sito che hai appena letto.

Adista è una piccola coop. di giornalisti che dal 1967 vive solo del sostegno di chi la legge e ne apprezza la libertà da ogni potere - ecclesiastico, politico o economico-finanziario - e l'autonomia informativa.
Un contributo, anche solo di un euro, può aiutare a mantenere viva questa originale e pressoché unica finestra di informazione, dialogo, democrazia, partecipazione.
Puoi pagare con paypal o carta di credito, in modo rapido e facilissimo. Basta cliccare qui!

Condividi questo articolo:
  • Chi Siamo

    Adista è un settimanale di informazione indipendente su mondo cattolico e realtà religioso. Ogni settimana pubblica due fascicoli: uno di notizie ed un secondo di documentazione che si alterna ad uno di approfondimento e di riflessione. All'offerta cartacea è affiancato un servizio di informazione quotidiana con il sito Adista.it.

    leggi tutto...

  • Contattaci

  • Seguici

  • Sito conforme a WCAG 2.0 livello A

    Level A conformance,
			     W3C WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0

50 anni e oltre

Adista è... ancora più Adista!

Forse già molti di voi se ne sono accorti: da alcune settimane Adista ha implementato la sua informazione online. Ogni giorno sul nostro sito vengono infatti pubblicate nuove notizie e adista.it è ormai diventato a tutti gli effetti un giornale online con tanti contenuti in più oltre alle notizie, ai documenti, agli approfondimenti presenti nelle edizioni cartacee.

Tutto questo... gratis e totalmente disponibile sia per i lettori della rivista che per i visitatori del sito.