Nessun articolo nel carrello

Migranti, Beni Comuni, ambiente: che fare?

Migranti, Beni Comuni, ambiente: che fare? "Intanto parliamone!"

«Siamo attivisti, ecologisti, antifascisti, donne e uomini impegnate/i  nella società, quella parte di cittadinanza attiva che ha lottato e lotta per la Sanità e la Scuola pubblica, per l’accoglienza dei migranti sul  modello Riace, per la difesa dei Beni Comuni, ad iniziare dall’acqua, per il diritto alla Vita Indipendente delle persone disabili, per difendere l’ambiente ed il paesaggio dalle produzioni inquinanti, dalle devastazioni delle  “Grandi Opere” e “Grandi Eventi”» e per «attuare la nostra Costituzione». Così si presentano gli organizzatori della giornata che si terrà a Napoli domenica 30 giugno a Napoli (#10 IDEE PER L’ITALIA #100 IDEE DAI TERRITORI) e che chiamano a un'«Assemblea delle attiviste ed attivisti per costruire  uno spazio politico comune, fuori dal sistema, per influire  nelle future competizioni elettorali, locali e nazionali! Incuriosirsi, incontrarsi, scambiarsi esperienze ed idee per ricercare il modo di agire insieme! La diversità è ricchezza se usata per cooperare e costruire».

«Abbiamo partecipato - spiegano in un comunicato del 24/6 - a tutti i tentativi di aggregazione tra associazioni, comitati,movimenti e  forze politiche per provare a condividere  uno “spazio politico comune” e incidere su questa realtà inaccettabile e costruire un’alternativa possibile.  Purtroppo anche le ultime tornate elettorali ci hanno visto dispersi e irrilevanti, con tutti i rischi che la mancanza di una rappresentanza istituzionale dei bisogni del popolo porta con se.

Il neo liberismo selvaggio dei governi degli ultimi 25 anni ed ora  del sovranismo reazionario di quello attuale non possono vederci inermi ed indifferenti!

Non intendiamo indicare limiti, tatticismi ed errori,  che ci hanno condotto in questa situazione, nella consapevolezza che le responsabilità sono diffuse e condivise.

Sappiamo che ci sono tante Persone come noi capaci di guardare alla bellezza di una società ‘altra’ e possibile, pronte ad impegnarsi per realizzarla.

E’ tempo di incontrarci!

E’ tempo di ridare luce e speranza alle nostre città e ai nostri territori!

E’ tempo di costruire uno spazio politico comune creando liste nelle competizioni elettorali sia locali che nazionali!

E’ tempo di costruire un'Europa delle opportunità e della solidarietà!

E’ tempo di dare centralità ai diritti sociali e civili, di ridare dignità alle Persone e ai loro bisogni!

E’ tempo di attuare la nostra Costituzione, realizzare l'Europa solidale idealizzata nella Carta di Ventotene e di applicare i principi enunciati nella Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

Non abbiamo “la soluzione in tasca” ma sappiamo che un cambiamento è necessario e urgente ; sappiamo che per realizzarlo occorre unire tutte le molteplici esperienze positive presenti nei territori attualmente isolate e quindi irrilevanti; sappiamo che per riuscirci occorre l'individuazione di un metodo  e di un’organizzazione completamente nuovi, che diano protagonismo alle Persone e le rendano parte di una collettività, senza dirigenti e gregari, rappresentanti e rappresentati ma tutte e tutti con pari dignità.

Per questo vi invitiamo  e vi aspettiamo il 30 giugno 2019  a Napoli,presso La Città del Sole in Vico Giuseppe Maffei 4, dalle 10:00 alle 18:00, Per conoscerci, ascoltarci e confrontarci, liberi dai vecchi schemi e disposti ad avviare un nuovo cammino comune!

Per costruire insieme un futuro degno di essere vissuto!

Nel ringraziarvi per la vostra attenzione, vi invitiamo a comunicarci la vostra presenza per far parte di questo percorso,  dandoci conferma della vostra partecipazione coinvolgendo le Persone a voi vicine che ritenete possano essere interessate.

Inviate una mail di conferma a: mail@primalepersone.eu, indicando nome, cognome, luogo di residenza e, possibilmente, un recapito telefonico».

Per contatti Tel.: Mario Sommella 3284168862; Nicola Lanza 39238881001; Simonetta Astigiano 3311145892; Athos Gualazzi 368400940.

Qui i documenti e proposte pervenute: www.altraitaliacontenuti.it

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/292829654928829/ .

*Acqua bene comune. Foto di Luciano, tratta da Flickr, immagine originale e licenza

Adista rende disponibile per tutti i suoi lettori l'articolo del sito che hai appena letto.

Adista è una piccola coop. di giornalisti che dal 1967 vive solo del sostegno di chi la legge e ne apprezza la libertà da ogni potere - ecclesiastico, politico o economico-finanziario - e l'autonomia informativa.
Un contributo, anche solo di un euro, può aiutare a mantenere viva questa originale e pressoché unica finestra di informazione, dialogo, democrazia, partecipazione.
Puoi pagare con paypal o carta di credito, in modo rapido e facilissimo. Basta cliccare qui!

Condividi questo articolo:
  • Chi Siamo

    Adista è un settimanale di informazione indipendente su mondo cattolico e realtà religioso. Ogni settimana pubblica due fascicoli: uno di notizie ed un secondo di documentazione che si alterna ad uno di approfondimento e di riflessione. All'offerta cartacea è affiancato un servizio di informazione quotidiana con il sito Adista.it.

    leggi tutto...

  • Contattaci

  • Seguici

  • Sito conforme a WCAG 2.0 livello A

    Level A conformance,
			     W3C WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0

50 anni e oltre

Adista è... ancora più Adista!

A partire dal 2018 Adista ha implementato la sua informazione online. Da allora, ogni giorno sul nostro sito vengono infatti pubblicate nuove notizie e adista.it è ormai diventato a tutti gli effetti un giornale online con tanti contenuti in più oltre alle notizie, ai documenti, agli approfondimenti presenti nelle edizioni cartacee.

Tutto questo... gratis e totalmente disponibile sia per i lettori della rivista che per i visitatori del sito.