Nessun articolo nel carrello

Vescovo spagnolo boccia “Star Wars: l’ultimo Jedi

Vescovo spagnolo boccia “Star Wars: l’ultimo Jedi"

SAN SEBASTIÁN-ADISTA. Il vescovo di San Sebastián, José Ignacio Munilla, durante il programma radiofonico “Sexto Continente” che egli stesso dirige su Ivvox, la Radio Maria di Spagna, si è espresso criticamente sull’ultimo episodio (l’VIII) della saga di Star Wars, “L’ultimo Jedi” . Il regista di Guerre Stellari, George Lucas, ha raccontato Munilla, si è ispirato ad un suo amico, professore di religione, a sua volta ispirato da uno psicologo. Per questo la saga, di cui egli - a parte questo VIII – ha visto solo i primi due episodi, era sanamente ispirato a una «filosofia perenne» nella quale si proponeva «una serie di valori sull’anima, sulla crescita umana e su Dio». Nelle precedenti pellicole, ha osservato si esaltava l’immagine dell’eroe umano e della sua missione, un giovane chiamato ad abbandonare la comodità della sua vita domestica per impegnarsi per il bene dell’umanità in un’avventura pericolosa. Il vescovo ha anche dato la sua interpretazione della mitica espressione «che la forza sia con te», sovrapponibile cioè all’espressione «che la grazia di Dio sia con te».

Bé, non c’è più nulla di tutto questo ne “L’ultimo Jedi”, il cambiamento è sostanziale. Né gli è piaciuto il fatto che i “libri sacri” dello Jedi, prima attentamente custoditi, siano in questo episodio dati alle fiamme. E poi non c’è più distinzione tra il bene e il male: semplicemente sono necessari l’uno all’altro.

C’è un altro aspetto assai negativo, ha rilevato ancora mons. Munilla:  l'infiltrazione dell'ideologia dominante del femminismo. E infine, l’ultimo “Star wars”, ha concluso, ammicca alla «“Nuova Era” della spiritualità: tu e la tua saggezza siete la spiritualità, ma non la religiosità».

Adista rende disponibile per tutti i suoi lettori l'articolo del sito che hai appena letto.

Adista è una piccola coop. di giornalisti che dal 1967 vive solo del sostegno di chi la legge e ne apprezza la libertà da ogni potere - ecclesiastico, politico o economico-finanziario - e l'autonomia informativa.
Un contributo, anche solo di un euro, può aiutare a mantenere viva questa originale e pressoché unica finestra di informazione, dialogo, democrazia, partecipazione.
Puoi pagare con paypal o carta di credito, in modo rapido e facilissimo. Basta cliccare qui!

Condividi questo articolo:
  • Chi Siamo

    Adista è un settimanale di informazione indipendente su mondo cattolico e realtà religioso. Ogni settimana pubblica due fascicoli: uno di notizie ed un secondo di documentazione che si alterna ad uno di approfondimento e di riflessione. All'offerta cartacea è affiancato un servizio di informazione quotidiana con il sito Adista.it.

    leggi tutto...

  • Contattaci

  • Seguici

  • Sito conforme a WCAG 2.0 livello A

    Level A conformance,
			     W3C WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0

50 anni e oltre

Adista è... ancora più Adista!

A partire dal 2018 Adista ha implementato la sua informazione online. Da allora, ogni giorno sul nostro sito vengono infatti pubblicate nuove notizie e adista.it è ormai diventato a tutti gli effetti un giornale online con tanti contenuti in più oltre alle notizie, ai documenti, agli approfondimenti presenti nelle edizioni cartacee.

Tutto questo... gratis e totalmente disponibile sia per i lettori della rivista che per i visitatori del sito.