Nessun articolo nel carrello

Dopo 50 anni, un nuovo

Dopo 50 anni, un nuovo "Avvenire"

MILANO-ADISTA. Oggi, il quotidiano dei vescovi italiani, Avvenirecompie 50 anni, e si presenterà in edicola con veste rinnovata e nuovi progetti. È sempre una buona notizia, nel proliferare di media web e di social che consumano l'informazione il più delle volte senza alzare lo sguardo dal solo dato immediato, che un quotidiano, di carta, trovi spazio nel panorama giornalistico e fra le mani di lettori, desiderosi ancora di approfondire argomenti e soffermarsi a riflettere, sfogliando pagine con quella "lentezza" che l'operazione richiede e che favorisce l'atto del pensare.

Pubblichiamo di seguito il comunicato con cui il giornale cattolico italiano annuncia tutte le novità che da domani disegneranno il nuovo volto del quotidiano.

Al Avvenire vanno i più cordiali auguri della redazione di Adista. 

«Milano, 3 dicembre 2018 – Il 4 dicembre 1968 faceva il suo esordio in edicola Avvenire: domani, a distanza di mezzo secolo esatto, il quotidiano nazionale di ispirazione cattolica si propone in una veste grafica rinnovata, in occasione del cinquantesimo anniversario della sua fondazione e nel pieno spirito di una testata che da sempre guarda avanti, in un’ottica di continuo miglioramento attraverso l’innovazione.

Dal 4 al 6 dicembre, inoltre, sarà possibile conoscere e far conoscere il nuovo Avvenire a soli 50 centesimi, in tre edizioni speciali che avranno un incremento di diffusione e di foliazione: un’ampia parte centrale a colori sarà dedicata ai grandi temi di attualità al centro del dibattito sociale, politico ed etico del nostro tempo, analizzati e commentati per fornire al lettore uno sguardo al futuro.

“Oggi celebriamo un anniversario importante, confermando lo stile informativo che contraddistingue Avvenire: porre al centro il dialogo costante con il lettore con il quale interagiamo sia sugli argomenti che ogni giorno affrontiamo nei nostri articoli di cronaca e negli approfondimenti, sia sul modo con il quale li proponiamo”. – afferma il direttore Marco Tarquinio“Abbiamo rinnovato la veste grafica del quotidiano, proprio sulla base delle osservazioni giunte attraverso lettere e email. Per questo contributo essenziale ringraziamo per primi coloro che ogni giorno ci danno fiducia e ci consentono di crescere: i nostri lettori.”

In questo mezzo secolo lo sguardo al futuro di Avvenire si è esercitato in modalità e forme differenti, ma senza che mai sia venuta meno la coerenza di fondo alla missione di “fare del bene” ai lettori assegnata a suo tempo alla redazione da papa Montini.

Anche i numeri testimoniano il successo costante di questa impresa: oggi, tra i giornali generalisti, Avvenire è quarto per diffusione cartacea e quinto sia per diffusione complessiva che per diffusione digitale (fonte ADS: media giornaliera 2017 pari a 110.887 copie).

Sono risultati importanti nel panorama mediatico nazionale, raggiunti grazie alla continua tensione verso l’innovazione che ha trasformato la testata in una vera e propria piattaforma informativa, con versione cartacea e digitale, applicazioni per smartphone e tablet, sito web e social network Facebook, Twitter, YouTube.

La presenza capillare sul territorio, inoltre, è in crescita continua, andando ad ampliare e a rinnovare la base dei lettori: Avvenire oggi ospita le pagine di 29 diocesi ed è presente in oltre 1.500 punti Buona Stampa presso parrocchie di 91 diocesi; attraverso l’iniziativa “Popotus in classe” raggiunge, infine, circa 1.600 scuole per un totale di circa 75.000 studenti.

Il sito web avvenire.it celebrerà l’anniversario con un’apertura speciale in formato prestitial: in fase di accesso appariranno la prima pagina del 4 dicembre 1968 e la prima del 2018, per poi accedere alla home page della testata.

La campagna adv di promozione è iniziata il 26 novembre, con il pay offDa 50 anni costruiamo l’Avvenire”. Realizzata dall’agenzia Do.it Comunicazione per media cartacei e digitali, è stata pianificata presso le testate cattoliche di riferimento del panorama nazionale e attraverso locandine nelle edicole dei principali capoluoghi.

Il 2018 ha visto un ricco calendario di momenti di celebrazione del cinquantesimo anniversario, inaugurato con l’udienza che il primo maggio 2018 il Santo Padre ha riservato a tutti i lavoratori di Avvenire e alle loro famiglie e proseguita con la presentazione del volume “Voci del verbo Avvenire” - I temi e le idee di un quotidiano cattolico 1968-2018”, edito da Vita e Pensiero, con le riflessioni originali di grandi firme del quotidiano, curato da Alessandro Zaccuri.

Durante il periodo estivo, inoltre, il dialogo con i lettori si è fatto ancora più diretto grazie a una dozzina di Eventi Estivi, le “Feste di Avvenire”, importanti momenti dedicati alla cultura e all’incontro tra il giornale e il territorio.

In ottobre, infine, il Ministero per lo Sviluppo Economico ha emesso un francobollo ordinario appartenente alla serie tematica “le Eccellenze del sistema produttivo ed economico” dedicato ad Avvenire. 

--------------------------------

Avvenire è il quotidiano nazionale di ispirazione cattolica diffuso in tutto il territorio italiano, diretto da Marco Tarquinio.

Con grande attenzione all’evoluzione della società, alla cronaca e all’attualità economica e internazionale, si distingue per gli ampi spazi di approfondimento grazie ai numerosi editoriali, alle ricche sezioni del quotidiano e agli inserti periodici (Popotus, un vero giornale di notizie per i più giovani e i mensili Noi Famiglia&Vita e Luoghi dell’Infinito).

Il sistema informativo di Avvenire si basa su quotidiano cartaceo e digitale, applicazioni per smartphone e tablet, sito Avvenire.it e social network (Facebook, Twitter, YouTube).

Le 110.000 copie diffuse ogni giorno, la percentuale di abbonati più elevata tra tutti i quotidiani italiani (80% dei lettori) e il trend di crescita della diffusione, costante e ininterrotto dal 2002, dimostrano che i lettori riconoscono ad Avvenire un livello di qualità molto alto, forte di un rapporto di fiducia che pochi altri quotidiani possono vantare.

?Nel 2018 Avvenire compie 50 anni: la sua nascita fu fortemente voluta da Paolo VI, colui che nel 1968 ebbe l’intuizione di creare il nuovo quotidiano dei cattolici italiani».

 

Adista rende disponibile per tutti i suoi lettori l'articolo del sito che hai appena letto.

Adista è una piccola coop. di giornalisti che dal 1967 vive solo del sostegno di chi la legge e ne apprezza la libertà da ogni potere - ecclesiastico, politico o economico-finanziario - e l'autonomia informativa.
Un contributo, anche solo di un euro, può aiutare a mantenere viva questa originale e pressoché unica finestra di informazione, dialogo, democrazia, partecipazione.
Puoi pagare con paypal o carta di credito, in modo rapido e facilissimo. Basta cliccare qui!

Condividi questo articolo:
  • Chi Siamo

    Adista è un settimanale di informazione indipendente su mondo cattolico e realtà religioso. Ogni settimana pubblica due fascicoli: uno di notizie ed un secondo di documentazione che si alterna ad uno di approfondimento e di riflessione. All'offerta cartacea è affiancato un servizio di informazione quotidiana con il sito Adista.it.

    leggi tutto...

  • Contattaci

  • Seguici

  • Sito conforme a WCAG 2.0 livello A

    Level A conformance,
			     W3C WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0

50 anni e oltre

Adista è... ancora più Adista!

Nel 2018 Adista ha implementato la sua informazione online. Ogni giorno sul nostro sito vengono infatti pubblicate nuove notizie e adista.it è ormai diventato a tutti gli effetti un giornale online con tanti contenuti in più oltre alle notizie, ai documenti, agli approfondimenti presenti nelle edizioni cartacee.

Tutto questo... gratis e totalmente disponibile sia per i lettori della rivista che per i visitatori del sito.