Nessun articolo nel carrello

"nessun luogo è lontano" sostiene il boicottaggio dei sindaci al decreto sicurezza

"Nessun luogo è lontano", associazione nata nel 1998 nell'ambito del mondo missionario scalabriniano, ha preso posizione sul rifiuto di diversi sindaci italiani di dare attuazione alle norme comprese nel decreto "Sicurezza", convertito in Legge (la 132/18) il 3 dicembre 2018. L'associazione, in un comunicato del 4 gennaio, dichiara di sostenereil boicotaggio delle norme, «soprattutto nella parte inerente l'immigrazione, avviata da Leoluca Orlando, sindaco di Palermo, Luigi de Magistris, sindaco di Napoli, Federico Pizzarotti, sindaco di Parma e da un crescente numero di altri sindaci, istituzioni, associazioni e, soprattutto, opinione pubblica.

Siamo consapevoli - scrivono - della delicatezza istituzionale del tema, ma siamo soprattutto convinti della disumanità del citato Decreto e del fatto che esso, proseguendo la lunga scia iniziata con la Legge Bossi-Fini dal 2002, sarà causa di degenerazioni criminogene, crescita e cronicizzazione della clandestinità, arretramento culturale e sociale del popolo italiano, sempre più allevato nella sottocultura dell'odio e del respingimento da quelle stesse istituzioni che dovrebbero provare a renderlo migliore». Da parte sua l'associazione dichiara il proprio impegno a «sostenere una campagna di sterilizzazione del Decreto Sicurezza, con tutti i mezzi democratici a nostra disposizione: controinformazione, mobilitazioni e, soprattutto, tutela e informazione dei minori, italiani di nascita o di destino, per difenderli dall'odio razziale, prima che diventi "materia scolastica obbligatoria».

"Nessun luogo è lontano" è tra i promotori della Federmigranti (struttura di coordinamento e rappresentanza degli organismi che operano a vario titolo nel campo delle migrazioni e dell'integrazione). L'Associazione nasce dall'esperienza del 1° meeting internazionale sull'integrazione, tenutosi a Loreto dal 27 luglio al 1 agosto 1998, sulla scia degli eventi che hanno accompagnato, sin dagli inizi del '97 la Beatificazione di Mons. Giovanni Battista Scalabrini, fondatore dei Missionari Scalabriniani. 

 

Di seguito il link alla mozione approvata dall'associazione nel corso della assemblea nazionale svoltasi a Roma il 15 dicembre scorso

https://www.adista.it/articolo/60478

Adista rende disponibile per tutti i suoi lettori l'articolo del sito che hai appena letto.

Adista è una piccola coop. di giornalisti che dal 1967 vive solo del sostegno di chi la legge e ne apprezza la libertà da ogni potere - ecclesiastico, politico o economico-finanziario - e l'autonomia informativa.
Un contributo, anche solo di un euro, può aiutare a mantenere viva questa originale e pressoché unica finestra di informazione, dialogo, democrazia, partecipazione.
Puoi pagare con paypal o carta di credito, in modo rapido e facilissimo. Basta cliccare qui!

Condividi questo articolo:
  • Chi Siamo

    Adista è un settimanale di informazione indipendente su mondo cattolico e realtà religioso. Ogni settimana pubblica due fascicoli: uno di notizie ed un secondo di documentazione che si alterna ad uno di approfondimento e di riflessione. All'offerta cartacea è affiancato un servizio di informazione quotidiana con il sito Adista.it.

    leggi tutto...

  • Contattaci

  • Seguici

  • Sito conforme a WCAG 2.0 livello A

    Level A conformance,
			     W3C WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0

50 anni e oltre

Adista è... ancora più Adista!

Nel 2018 Adista ha implementato la sua informazione online. Ogni giorno sul nostro sito vengono infatti pubblicate nuove notizie e adista.it è ormai diventato a tutti gli effetti un giornale online con tanti contenuti in più oltre alle notizie, ai documenti, agli approfondimenti presenti nelle edizioni cartacee.

Tutto questo... gratis e totalmente disponibile sia per i lettori della rivista che per i visitatori del sito.