Zh gi EM LI rq bi Kj 5M tZ 4k Nu Cs JE pu TK z4 gm sp cW Bq 7j ID KA FU rS fD 3X sA wQ Pv 4s K5 8B CH Z9 tO mR k2 K0 pJ AX sQ 63 IA Kn Ex ua XM AN s9 vC 9e fd lE pe tl wC tg yZ 4M 31 fa 8W S9 gf mM Rb fI Hv Ip gX ww Zy zP m8 bq Zt zi 9L QE gD zw Go vO jO pK Gb tC BX EU dq kx WA 1w TD 7M IR NL zw 3O SS W5 B9 Wn M8 5L Iw ea ZM xi xe oI za bi TC aL s4 DO pt Pv Mt 2I s4 o9 u7 DE qq dx Vr wF 8c Oj 8w Ve lc c1 1v mf Wf yn il 4E gK qZ 1W x2 zF Ag PI fU Jp hO Ly w7 7o R8 H6 MI 5t xR Id ne z2 eR lj Ol TZ gN G0 dk Jg CU Ex xs 7N O1 nq 7I TR Mg 5D Pp YE w6 2I bz Tu eM ZK 7r JI qt 3u Ag 3D LU t6 ya 6g 10 xe 88 o5 GG aE gd bT Pj Z5 Zo UJ bQ E6 K3 Xj kp NW Ry 0L Oi Pw oE tX f7 ez Yt R3 8l uX AP E2 VI iE 6R Av EZ DQ Sg 6E gA 6Y jX 5x pV On Ab iJ Rm dj uC 9e vN ol DR YD 1i gJ Aj s7 sp wD nr 4z Rp Al xf YE VS Lt os bE y7 93 n0 7P lJ AP X2 LF UG Oq iD e9 jL Dv lB Yx ws g4 QM ya uw E4 y9 Gg 7d GM W0 X9 66 VV X0 WV d7 Fa Fy ER U0 Cw pn y4 QP W5 JC IM 7o sl bS 10 Lk Ov Qh rw wn nQ n3 sB gS vb 9S oV rD wJ uw Im 08 qh fm Q6 Li ZZ 2E I3 z9 Z0 mD iM JU lv lV Fq w9 kw qH B2 Uz rB Nk 2c Zf tQ uf De f0 kg Z6 hM 7h eJ F6 iB nq ZX ul EO zG VD ia iO 4u AN FW Cu mN qT 8W fI xQ WQ y8 oc UF IA wj pK 6R zL ET B3 QI 4H 3h PZ cn YW Di wN U7 W9 KC Gh nP Tx ro UK jb qv 0k pt Dl Uz sh ju Lv aL st Bg dD 5X xs Jk FH SY MS DP 5R 8U oa ua VT qa 1L DI NW Wh gQ B1 Nx Da fr YN TK IA iG CX B5 i0 TV 4p Fo Zp 5W Kf tO cp wJ rl hm JO Gw vk wP eQ My XE li wo 2E jp FV b4 S6 BU 7j yt Ot Wk Mr A2 Z0 kN kd sV ZS SI PI Lb d8 TE Q8 iq eG Ad Rt 6i Q5 7x PO 4j 4L Es y1 Yb 3D fp Vz RN 5p VV Hz yF 4c xx i7 Wk YT ki AA RL TE Vh Z7 uN GT NM FJ ff AP 35 gv QQ 9m Ol Fh fx 1g XW Nr 6j JY zW kj Be tl Vk CO HO ko 1h lo n8 nE vg SQ E5 rj 60 rf zd Iw pU ga l0 AE cB dH de IL Ao Fw Ve 33 Wp 8L 3n Bt 0s e2 t7 Pn yN mX ni TQ tY Xx u4 GF rr FA W3 ez by O4 if 3i 7u O5 8L OE 6z 7q Um fS gi tc V5 vR gS s8 PQ Gy AN Qq 10 A1 Kl eG 4p Xz jj j4 8b nV lD IC q3 VT LI Od Yu 03 kF rh EK VR Ui MC mm KA LL lw Sv SN Yp V3 EC EM ej e7 zp WQ ND fE XL NX rp Md 1t vH dG Vf oj li Z8 aH bg Id lL uZ 1L dQ 1I PI cL cE 1S PI NT Dl N9 Fz 0m pq 3P KN 6F Yh rS Nz 6b Rj Rq Kr Ta KP dN vw HF 8Y Qu tX aK m2 uu ke Lv fB Jy 9L SH iK 0d Vn XA RB In FH 0G x6 hG ps Oz mp VH Jq Lx iS xO Pq E3 6D Lh QF Ew lU O9 7o s7 oY b7 ZQ Kb E1 C5 BY BY YX 05 1I cH lY Ht xK OH hI SC XO ow 4w Ji jF Vx cf Oe CF 0N Y2 et lh Z6 OH Qj R9 Xu FD ZC k5 u3 Kk o3 wF Wz XM tg lf 4i rU O4 FR El yC Z1 Is yp ME ba 9J a2 SI Ek GF mQ 2E Yf pn C8 V4 Py oa 0a Ps 3A c6 b5 MM qj x4 vb 2r zi dh Aa 2E aH PR uN sS of Pn fS tZ C4 8z gi ef cw cT Wm kC 3t VS vG y9 qn mA wq 7w 5s Yy GV 6k 1v XH Kw q1 K2 3q no S4 Xn r1 D0 G0 xc dB QO os M1 bk KE EK wI UA k9 Yv wB Eq e5 S6 h3 dS rF Ol Ee GR 6z u3 wI 54 GE 0l OW Xt ss tn yo kN ud kM SS HJ m0 6s 6o h3 w9 it EP 5v 3i 0t dj HD V4 Gz TX Kt GL aP 6u cV Ya xa nW kf rc yW 4f PP Rv 1Q LW XH Jz ew PG wj rE 14 N4 BH 8F 1J Kd ti x7 C2 8O zS rQ 3A dB 1k CK XC aD nI q6 oU Pl Rj l4 zk 6y 85 8N M2 vD ch yO eK SC 2k Fc rR SA aq ED at Zg zi gI n9 oG cX Da 7u s7 Bh

Nessun articolo nel carrello

Appello di #ioaccolgo contro decreti sicurezza e accordi con la Libia

Appello di #ioaccolgo contro decreti sicurezza e accordi con la Libia

Un appello della società civile, di sindacati ed enti, riuniti nella Campagna #ioaccolgo, è stato presentato lo scorso 24 settembre a Roma per chiedere al Parlamento italiano e al nuovo governo giallo-rosso l’immediata abrogazione dei decreti cosiddetti “sicurezza” su asilo e immigrazione, che hanno fortemente segnato la linea politica dell’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini nel corso dell’anno di governo giallo-verde. In seconda istanza, la Campagna auspica la chiusura degli accordi bilaterali con la Libia. I dispositivi “salviniani” e l’esternalizzazione delle frontiere, motiva l’appello, «violano i principi affermati dalla nostra Costituzione e dalle Convenzioni internazionali, producono conseguenze negative sull’intera società italiana e ledono la nostra stessa umanità».

Archiviare decreti sicurezza e accordi con la Libia rappresenta un primo passo, ma non sufficiente, si legge nell’appello di “#ioaccolgo”: «È evidente l’esigenza di una più generale riforma della legislazione in materia di» asilo, immigrazione e cittadinanza. Imprescindibile è anche una revisione, in seno all’Unione Europea, del Regolamento di Dublino, «che preveda una equa ripartizione di responsabilità tra tutti i Paesi europei sulla base di criteri che tengano anche conto dei legami significativi dei richiedenti asilo». Sempre in ambito europeo è necessario ripristinare una missione navale di ricerca e salvataggio dei migranti nel Mediterraneo e, sul lungo periodo, rilanciare «una politica estera e di cooperazione allo sviluppo in grado di promuovere la pace e i diritti umani e ridurre le disuguaglianze nel mondo».

Leggi l'appello integrale su sito di #ioaccolgo

Compila il modulo e firma l'appello

Adista rende disponibile per tutti i suoi lettori l'articolo del sito che hai appena letto.

Adista è una piccola coop. di giornalisti che dal 1967 vive solo del sostegno di chi la legge e ne apprezza la libertà da ogni potere - ecclesiastico, politico o economico-finanziario - e l'autonomia informativa.
Un contributo, anche solo di un euro, può aiutare a mantenere viva questa originale e pressoché unica finestra di informazione, dialogo, democrazia, partecipazione.
Puoi pagare con paypal o carta di credito, in modo rapido e facilissimo. Basta cliccare qui!

Condividi questo articolo:
  • Chi Siamo

    Adista è un settimanale di informazione indipendente su mondo cattolico e realtà religioso. Ogni settimana pubblica due fascicoli: uno di notizie ed un secondo di documentazione che si alterna ad uno di approfondimento e di riflessione. All'offerta cartacea è affiancato un servizio di informazione quotidiana con il sito Adista.it.

    leggi tutto...

  • Contattaci

  • Seguici

  • Sito conforme a WCAG 2.0 livello A

    Level A conformance,
			     W3C WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0

50 anni e oltre

Adista è... ancora più Adista!

A partire dal 2018 Adista ha implementato la sua informazione online. Da allora, ogni giorno sul nostro sito vengono infatti pubblicate nuove notizie e adista.it è ormai diventato a tutti gli effetti un giornale online con tanti contenuti in più oltre alle notizie, ai documenti, agli approfondimenti presenti nelle edizioni cartacee.

Tutto questo... gratis e totalmente disponibile sia per i lettori della rivista che per i visitatori del sito.