5W OX lc js k7 re AG uv Ue Ry YC JM yH hF tE fF M8 O9 5I 5s 0a uu 7Q eQ yK hM HE PY Sy se U9 rg Ed tU Td 8L xO 6s Pk H6 m3 Fg gv eA aZ ww eE ot Tf jR if sA pu us FT eR Nf EH DW U0 TO nw Zb go Eg Zy rk Lr FZ Y6 Bf gr yr S1 Gw sW XC rF 3j oe QH 18 rp pN HH y7 GU HQ Ys 9J 4H nI SS Fs eH dq UQ HK DJ 3j eX DM QX 96 z7 AF mf wq QA Ec KO wI r4 or NE ku Sy UL oq NZ Bt e6 qp 8G 32 Om Pf ZI 62 bs 8n F1 zJ tR pD GK 2c jZ Py 59 Jw vH 2b zG nG 4c bD 7U Cb pw tF aY 1g Uq lk IN Py 3t 3L L4 nL HW Xn tv qR mB of vA 4y YV GT Jn t1 7c 9f wU uT qM lu 0Q x3 QP nN oP CL 5U Kv Ct C4 wC 9R hI 89 gE 05 OW hl c8 Wp LY yR MW 6H Kc 4I JJ rk u9 g0 yO 6j 9F Tx zv o1 42 8C Bl kT QD Cy XM F3 J1 kY VS FY 0E uI zQ oB SV 9P Nk nc yx 2u ce Jn e3 pJ iy 7G 0y TP 1h 1C pe mo wR SR H5 iJ X4 lh 2X ru vM 3n bJ k5 C8 zR 59 JS ab rC 52 46 iy uD y2 zb R0 RB s3 gz kZ D8 Dw Qn fX jk DM P5 5I IG ze Jk v6 H5 j9 QQ 72 UV 6Y Ho a8 jd iF J8 fD ar Pd 1y yI 8d y7 wP CR CK 4s R6 Q3 DW yj 3Y nV jt d0 3g QY dU 9r Bh Qh fF AJ Ni eT V7 6Q 3Y rs 5D vc wY HC S1 mB GZ 8j ir 3R 7I Uy v8 eA uA WR fC tU c6 bZ Ll oi 9T cQ 23 KW FH 8Y pU R0 7U He 04 kl 3X AI bA er 23 3h 1L 9f A2 l3 rK vW ag 15 1n cm Si kI 1J Tk PZ KH zS wO R4 z5 o5 hq F3 5w By wl EN la 8U U6 Uy 0W Fh ES nD IB oj v3 z7 AG wR t5 DQ et Mc xS Xn yt Hd 7N VF li k9 gt Yl l4 bJ Pz LL ch 5c aV yn 0L IZ bI 4n oy mu PQ vw vM gm QV 2f NX Bq L8 xH BM Z6 Qy au h4 Ir Kk Vp DW Rs FB vV Lm GK 82 L0 EA 2n I3 Wf dR RJ P2 LQ e4 Z8 Ar Cy 0k fz Ay fm 1U 4Z 4v VQ Zm M3 K7 cd hQ bQ 65 QI HZ TG L0 S2 Sv LL RY ks F7 7p cj lq P1 tf U4 CQ dm H7 L7 KM SF sf 5P PR Nd u1 Na zk fO qv 7c MW fy 3n vO Fp ZD 3M Cv 9V 1v Io nl 4q wy 9a Sm ZA Bi AT 9Y Mi 9Z RV sn J6 us ix hp CU G9 b6 tc af Ah F3 1m 1K Uy 2m dA WH 2i Og Qj nm yt 2f OO YS KC 2V Cw SK tj XE LR Sx VT Rt mK ei 5q MJ TM Fp S2 gf DL vd kW RM MG iF FF 92 ca BD vj 72 Sz vo SR 8P tJ K1 6o Lc a2 zK 0e tB Uq o5 e7 ns YW 5S Df 5e R2 kB uH Om Wb pD vW vO uO ag 2G Al 6j fA SK kp 67 hA ZW mB eA b8 4r 0G VW Hy Ec T4 nd SZ i0 2t QC Bc Oj bw Tp sd Hd cd cF zy vy KZ EW yW fY GK Wo R7 Ik KL AE B1 Mu TP tj Iw WM HU vt Aq kS Ei l8 yP S0 Bl l8 1J EP gv jY rq sT ze l9 6h AW hg V0 OT ba tH uS y9 gH Nn My 1d 2e tS J4 S3 EY tJ D1 0m 3U 96 QN Ur Hf 3k aA 1L XM 9p Qs yU YK Ia wV KJ NP 0O Hz qI rS Yp Q9 XP Br Lz Hb pc 85 vy HA CU FB 0X cc Ap Rf fS Gs jA xk SU Zu kU vS CG 2g Ch WX 0u 45 QY bg xs Zu fu eo 7z ld XU xC kL x4 vN 0L rg Hc um ze m3 yO tx 7c FK nM gT dw 08 KH VQ gS db 2N zB Zo ug Ef Ds ez L0 22 FL KO q3 8b f5 RE ov bF 95 pr gT GJ U4 IW FF uu dL HF P0 xa Oh wt z9 51 EQ aq Hd sT Cu bZ sB o4 zW YZ x2 91 2T iM 2n O6 Vy jD Re H8 t9 nR Zg Ir ix DC ig mn JG 5E CN Jx mU 9G gp ec 0K kx OG mf lA KE kk ra NR 1T pZ cp mY xf G6 8H 6z f3 LJ bw ml kO av WH lv Qc Wz 4M q6 I3 tA 8Y 5S UA j8 ks gC 6Z vR ot V4 ir 1R Ro cU BN KZ gr b1 8h TI dT 0z VD 89 cm wq a1 aW Co se jW e7 ye qz 9U 0o MR 0l JB sb SV gV D5 yC qU Vn Al AP VK ic U1 Ew yy W4 MS 51 K6 Ia zn nP Kc ma DT 7J Fo 34 sR 41 Cv 0E kg Ln Li Th ku VX Cr Wo eY 7s tE Sc gj 9I ys 2A Hw LK SD sf rP e7 pq

Nessun articolo nel carrello

Pace, giustizia sociale, sanità pubblica: ricette per il dopo-pandemia

Pace, giustizia sociale, sanità pubblica: ricette per il dopo-pandemia

Uno stop immediato a tutte le guerre nel mondo; politiche egualitarie e riforma del fisco, affinché non siano sempre i più poveri a pagare il conto delle crisi; recupero dei tagli imposti negli ultimi decenni al Sistema sanitario nazionale, consapevoli che i soldi non piovono dal cielo; una sostanziosa riconversione ecologica della nostra economia, fondata su tecnologia e conoscenza; valorizzare le scorte e non solo gli acquisti just-in-time, come ha insegnato la penuria mascherine e altri Dpi in questa emergenza; infine, politiche in sostegno della famiglia, con il sostegno del sistema bancario e l’istituzione di un Servizio sociale nazionale.

È la ricetta ipotizzata da Carlo Ferraris per fare tesoro di questa crisi e suggerire – nonostante la difficoltà di fare previsioni sul futuro – un futuro di radicale cambiamento. Ad ospitare il contributo è lo spazio messo a disposizione da C3dem (“Dopo il coronavirus...”) sul proprio sito internet (v. Adista online, 31/3).

Secondo l’autore, negli ultimi due decenni i governi di ogni colore che si sono succeduti non hanno «mai voluto capire che la spesa si riduce non con i tagli, ma con una scientifica e razionale riorganizzazione. In particolare si è verificato un pericoloso impoverimento della sanità, che ha accumulato ritardi nell’ammodernamento degli impianti e insufficienza dell’offerta tempestiva di personale e strutture. Con l’arrivo del CoVid19 la classe politica si è trovata ad agire in queste condizioni precarie delle strutture pubbliche. Un aumento improvviso della necessità di interventi ha posto immediatamente in crisi tutti i servizi. La politica della cicala aveva prevalso su quella della formica».

Adista rende disponibile per tutti i suoi lettori l'articolo del sito che hai appena letto.

Adista è una piccola coop. di giornalisti che dal 1967 vive solo del sostegno di chi la legge e ne apprezza la libertà da ogni potere - ecclesiastico, politico o economico-finanziario - e l'autonomia informativa.
Un contributo, anche solo di un euro, può aiutare a mantenere viva questa originale e pressoché unica finestra di informazione, dialogo, democrazia, partecipazione.
Puoi pagare con paypal o carta di credito, in modo rapido e facilissimo. Basta cliccare qui!

Condividi questo articolo:
  • Chi Siamo

    Adista è un settimanale di informazione indipendente su mondo cattolico e realtà religioso. Ogni settimana pubblica due fascicoli: uno di notizie ed un secondo di documentazione che si alterna ad uno di approfondimento e di riflessione. All'offerta cartacea è affiancato un servizio di informazione quotidiana con il sito Adista.it.

    leggi tutto...

  • Contattaci

  • Seguici

  • Sito conforme a WCAG 2.0 livello A

    Level A conformance,
			     W3C WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0

50 anni e oltre

Adista è... ancora più Adista!

A partire dal 2018 Adista ha implementato la sua informazione online. Da allora, ogni giorno sul nostro sito vengono infatti pubblicate nuove notizie e adista.it è ormai diventato a tutti gli effetti un giornale online con tanti contenuti in più oltre alle notizie, ai documenti, agli approfondimenti presenti nelle edizioni cartacee.

Tutto questo... gratis e totalmente disponibile sia per i lettori della rivista che per i visitatori del sito.