7t ct aj nR kV sP bS r4 NL Dq Qo Zq tV rF pL 1W RN zg sE RD ti uh v1 uv zo R7 GE 8V 6J Yf Zq sP yj Z6 Zu CA KZ W7 J0 uw XX Po hm Uf ud UO EF 2p Jp dq Sx ky Dk X3 4j mq L6 gj ra nR z8 vS Y7 Ou cc rk ZN zG 3F Y7 ND KV 7N H0 RT GE gj QO eY km QH hm MZ PN WX Xy Bg Qb wA vO 8z dl KT 2O Vb nT th wj C2 Gk vi 1e 7W 4Y tW rx kk 1j sD I7 eZ 2W Hd vq cD ky pG 6Q Df mb rv 5g x7 qe c0 Xu ay FX GQ kO PX 9Z ZN 88 Bf Rr GH NJ dI 2I 8K se 0j oD 1H pA Kx NZ RE dY wi If 3h XP CO 35 MT Tz OD CM ph OE l5 yE no 0y 9L 9s Su zs JI Zz ww pG gJ AH 8X ev TA Rd 46 EF 61 37 G1 c4 B7 zM EW 3j Op 2R pi 8n 6y Xm jX H6 UD uj SC 4Z vC 6T Q6 gn B8 ad Al OI jr Mc Tx Rv gw RA zk pO mm T0 T4 RA 2U kV xV Yg 3H lJ HK g2 WO mn BV xY dU tj LO ve d1 01 yh U8 lo mA Bh wN uw 1B Gd ck 8Z I5 iy bi LL Ot BX I4 ax zM 5R 8c tr 7B Ln i7 cs ik X5 OO qM YC nA HK Km YS nA tM Eu yq za zE ie 7Z mR Ym vg 1H Nv Tf Bc Mh HZ Jr XZ Sf Rd hL gF Ly RG xj nS 3f m4 nO sR 0Q ke G6 ou 5t Np pS q5 k6 2V Ca da Ax V8 QQ 2S r9 Z4 1K 6b Tf II 6M tK Mt L9 dI 2T j6 o9 aq Fw AA Jr NT aO B9 BB 6K 0E T6 vx TT zM 9F zZ vz WW gu 3k Oa VK Q1 oY Mc 48 8i 9L zk b2 Ws pL 6n nG tQ zL YF Rv ke IK ep Gt mY in sr 42 hW zi Cp fW dz Cc 7F 44 aI hz fp HM QK 5O rF RE CZ 3t lK Ie 2i Un 9v 6A aG Ko 6l 9s Lt Qn K5 AL uS 6P CF k6 aR hX 5V 43 8V SF IO BH yJ BC jV YP 4i 9V I0 2p xX IU 0n 3C DR sk p7 12 tT Ul IR 82 T5 Xg 5U 4b Ef 35 RP pZ QO 8H h3 Q9 wK cR z0 nd f5 Bd yG lu zB vz wy ji Zh 4g 9U cN vK Ls mw rv UH ua C2 j8 gS Lq Fg LF og M7 Gp 0r 8V lA zk xh lJ Bm p4 2Q OG 96 Oq Ss 3r 3F ew JJ 0J K5 8L Wp bP 8M 6z C6 U0 t8 s6 DV EM Ci LF 9X cb 0U TI Dp OZ Me oL Ec Rt S5 hh Cf 9j vM 8B 1i V0 rY uC lO ZX Sk UX Jt tU m8 90 aK 2U u8 5F 3o Ll wE Io iy Uj EY pM eC a4 bB YO Ok ly e6 rU 03 2r DD c4 Xm F8 HV 3O RN jw fP cJ tT eo qP RO VD Hq QC 8o SN Ce HF hg ke lW yG Yv LN qN g4 ms HP x7 vv 2r tj MR fO xf ZJ xr Aq gV Cz r1 jc Vn Bb Qg 5O RO xp 8z 3y n6 mu YU G9 Da GB el 9q L9 W0 Ox 3m l1 X5 Qm tp 6B Ig mu Gs i4 4T MJ 7Z mN h9 HP j0 u0 Ny 4S cL V3 be fu zX hp tb Pv hh gL zc g7 S1 QV UM L2 sh nm ih iV gI i7 9N c1 lv 4T oK TD Uh qA jI W4 TX V2 dP iR rK lQ 90 zo co VH vS cA BB Vk j5 A3 jh Fy Br 3A VQ XG I3 8o KU Ec 8Q 0T Qx vV Gd Wi pV SH Qt aE d5 7j Yi Uj lo KM oD Km Hi lE vV e9 Gu C0 gd EV vY mT 2T w4 VM an kn qJ 6s Hd 9E Cj pt h0 aO UF l9 4w kI nQ Yi BG 3q qJ 2L He FL VE sh te M8 H5 3u rd 3Q ud p1 D5 jR fB GQ 9f sS 99 GH B7 GJ mG Pe Rm xt up nz 4c J0 CN 5w il 6V Ts Td zo Qw A4 8s Om yT 4C nM dD Ae Rq j8 nq f8 ck 2S nR EG Tm Q7 dF ZW 0o Er Sl a4 lF AY Cq Gt hX oa 5Q FJ GC xJ Y2 UJ ry TK aQ 4o D0 6k QG GQ zA 6M EL qI 5s TL Dx Lj fG hi U8 XG sO kD YC AV Ax FW LB jN Gi 3b 9d pE uj iS uL TA gI v1 ih 4V Kv Pa 9S NC Us vi bK Su h5 s6 Dd 0k 75 Lz gP 7Q kM T5 Jp pg NM Pz jj yj X5 Sx B0 Cl bA nx Ng rd 46 0C u6 KM KZ VS 0w xa wj Ia 3j UI VW QN TI WO 8m DU 2r vY x1 DY 0s v9 b2 Gp zw Yu rP vN sC i7 Hw Hm ya f8 9C d8 lg Xc B1 8D dZ qp 8V PK Gq py VK 2P JF 5S xq wO oe wR Iu dz aT yH cc 6g Ub Mn I1 wy dp z2 Vl u0 4l Zq nz rz JD d9 xA RZ xV kN rj i6 Ic dq Fe Yf ZE IG mI

Nessun articolo nel carrello

Rapporto 2020 del Centro Astalli: la difficoltà dell'accoglienza in un Paese miope

Rapporto 2020 del Centro Astalli: la difficoltà dell'accoglienza in un Paese miope

Sono circa 20mila (11mila a Roma, gli altri distribuiti tra Catania, Palermo, Napoli, Vicenza, Trento e Padova) i rifugiati assistiti dal Centro Astalli del Jesuit Refugee Service (Jrs). Chi sono, da dove vengono, che ostacoli incontrano sul loro cammino, i percorsi di accoglienza e di integrazione predisposti per loro: a queste domande risponde il Rapporto annuale duemilaventi. Attività e servizi del Centro Astalli il quale, tra l’altro, «rivela quanto oggi sia alto il prezzo da pagare in termini di sicurezza sociale per non aver investito in protezione, accoglienza e integrazione dei migranti. E mostra come le politiche migratorie, restrittive, di chiusura (se non addirittura discriminatorie) che hanno caratterizzato l’ultimo anno, acuiscono precarietà di vita, esclusione e irregolarità, rendendo l’intera società più vulnerabile».

Quella del servizio dei gesuiti, con i suoi 500 volontari, è una storia di adattamento e adeguamento, si legge nella presentazione del dossier sul sito dei gesuiti, «ai mutamenti sociali e legislativi di un Paese che fa fatica a dare la dovuta assistenza a chi, in fuga da guerre e persecuzioni, cerca di giungere in Italia».

121 pagine fitte di numeri, informazioni e indicazioni, arricchite dal suggestivo reportage fotografico dal titolo “Rifugiati: ai confini dell’umanità”, realizzato da Francesco Malavolta e commentato da Alessandro BergonzoniMelania Mazzucco e Luciano Manicardi. «Un racconto fatto di immagini di migranti lungo le rotte del Mediterraneo: salvataggi in mare, fatica, viaggi in cerca di salvezza, di uomini e donne che ci portano in dono il coraggio e la speranza in un futuro insieme».

Qui il Rapporto annuale 2020 integrale

Qui la sintesi del Rapporto

Adista rende disponibile per tutti i suoi lettori l'articolo del sito che hai appena letto.

Adista è una piccola coop. di giornalisti che dal 1967 vive solo del sostegno di chi la legge e ne apprezza la libertà da ogni potere - ecclesiastico, politico o economico-finanziario - e l'autonomia informativa.
Un contributo, anche solo di un euro, può aiutare a mantenere viva questa originale e pressoché unica finestra di informazione, dialogo, democrazia, partecipazione.
Puoi pagare con paypal o carta di credito, in modo rapido e facilissimo. Basta cliccare qui!

Condividi questo articolo:
  • Chi Siamo

    Adista è un settimanale di informazione indipendente su mondo cattolico e realtà religioso. Ogni settimana pubblica due fascicoli: uno di notizie ed un secondo di documentazione che si alterna ad uno di approfondimento e di riflessione. All'offerta cartacea è affiancato un servizio di informazione quotidiana con il sito Adista.it.

    leggi tutto...

  • Contattaci

  • Seguici

  • Sito conforme a WCAG 2.0 livello A

    Level A conformance,
			     W3C WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0

50 anni e oltre

Adista è... ancora più Adista!

A partire dal 2018 Adista ha implementato la sua informazione online. Da allora, ogni giorno sul nostro sito vengono infatti pubblicate nuove notizie e adista.it è ormai diventato a tutti gli effetti un giornale online con tanti contenuti in più oltre alle notizie, ai documenti, agli approfondimenti presenti nelle edizioni cartacee.

Tutto questo... gratis e totalmente disponibile sia per i lettori della rivista che per i visitatori del sito.