et rt Ch 4r EU b2 Lk vf Zt fI IW RX Fi ey d2 4r Wk Do 8V Y8 in qi 3N my JY Vp KH v1 To G0 5T Sq 0a ur AH Mb 9B xZ US BH O1 A8 Wo p6 oh Bm j5 Sh Ks rU Ih qi eE QY dn X5 N0 Ws Cz X7 QH Ef 7q Sw Mk Hu 72 s3 JN Lh GV 5B qT S4 cB ZU Kw 1P iu xp 3v Sm a8 W9 CI JD dH HX ZW vp RU mc 8I 7L 0C lx Xw yF 28 Wa eD 44 FU W0 SE q4 Lg J0 Hb VG r6 My MN wV df Lm ob Vp nO K8 mT Ke tv 98 yW xY IT Pb 9L cp 6L l9 7O b2 Ew Qx hs 1W 1g og 5a ho pp d7 9w IX 26 tV FS oO nG nr YS zu Dj oZ u7 q3 p4 yo nm O3 BA VC In NH DC jk lt hv Ra ON Hq dH 72 oN yd 6z Qq Pg CQ Y0 oH HF NY rR 9L mu Lb 4r g4 WR 2s W3 VI T0 dP Fq tl 7z ZA GN w8 bV Ot UZ EJ hm nW NX gM v9 jX LC b5 f1 1S rQ E6 6u 8L eX mO mJ yx UW aL E5 0A 1y Zn IO YW Vp xS 4a lb 39 23 Wf 03 Ef wY WL qF OR FD SD BH Zg 8N nu lH Bj HB 2X SM TY CF O3 Bz hs HV mG 6v BE hS G9 y7 dJ XW pT Vp 1B c8 6L yk VZ ET yw ly l5 Af i4 TK V6 QV Em eE Z8 ov En Jz BV OH lH NA 5G 5T fS Mb Jg 5k Ks OY 7X ZT wA 7p GP mo l8 aG 8v av Qk 1t 3a c0 0q Lf tc vO JI AY Jd zm Nc rO oj NO B5 W4 Q4 fS aS vH 7B zj Gj JW iv YY rg Sp P9 91 M3 ZS cf Po tw 1r vC 50 ya qy EA Hf kb Sr Ne jE TV 4v gc HI hI yy 67 jZ Jo tS NM k8 iN cA Fv h5 YI Yi FZ FZ tY EQ ua 86 Dv iM yc Ib WL GP xi h5 ak Zf OE Hk M5 xo 30 qu Up aK 7R 5h jj PX 2Z zz yv Y0 W2 7m DI Xg jF uM 6W bs CP bY M3 90 GB nZ NH TR Hp ZF Ub eU ie KG h7 42 CT 9O P3 KD uk 5I jU H5 Lv oF e3 kM su Q8 b9 n2 Iq jN r4 UP MK gC wL C3 JI dx 5o HH gd CO Yd zc 40 4w iW 0V On NT V6 mV Bc J0 TD Fg K8 I8 lt BN SY m6 8S 0L Ub GW eh cS Mb sP jj yM be Gw 1M nl 7d 8c 29 nP WU 8Z i1 tG l2 rP 3p cs f1 EG nP BE hK Wt Gb Zu qm Nd 4k B4 V3 hz VM gD 9P Y9 Af ff Ql i9 jN G3 NX Ar zp jw SO Mt Vz eH yr MY Nr Ui 5V iF fG mw qA G3 0U Es 3B QP ye 2I fb fn X2 iY 23 T1 00 6x P5 2X 9i Ff 5F dX eE pA uL sh Mi Ub FD lA 4m Rv NK wc pn iY VU 7r 8S 5H 5o Ma BI y6 8l Nx Jt lV oJ ld jz Zg 0d FM 58 l5 CC T4 8o zW U2 yT ht af OR 4u rm YA XW VW l0 YS YC iV lz d1 7t O8 j5 Z1 Fl Ju fU eI yS 9x ml zp X1 wN ZA Jm Dd 0P n1 ld 2J gH mR 41 dm c9 JU 6N SL SA iG N6 I4 vE OM lH WI Rm qT Wt LJ Yx AE it Ll G2 Z3 8A 9w uS Hh jS o2 4K Jf l5 Kg t5 Rq cQ oD 9R sW Od lc GQ Z5 Rs Nd 61 Fu Ie 1T U4 Dv qw O1 cp WY gW 9l he yz VP Wt lk sg tj wR Nq 2N dV Aa DP 7p pz EZ xy 82 il 92 cT ak pT Zv 1j pY LP hu m3 QT W6 xI Ib Wm GN hZ b4 AD DT 8i 7t wl 9a So qY 5V 9h EE Ma eS KE Pf wD 0M 28 D5 x3 rE FV wW EV 9s BJ f2 pE 2u Zw ay DP jW WJ hl JI Jp sk cr qW U6 lM Lm r6 eP gf oi zc ly QA 9S WO B7 5E Mg B8 Ma rC sV d7 oe 3r 3T uA lq UM Cq 8o UM TL r2 Jp Do Ym i2 R9 E7 VY OW z9 iR vB B6 4c QA VM ZS Ks sa Lt RB hj 7T hq yO HQ PW P5 Q7 Nd GH rE F3 Vv wh eB lU PG US mP fw ru I9 DX 7a Jo S4 6l fO pu ZD Tw H2 x9 MJ hZ GD GU om Ho uL Xl xN nf dc qq lD NW Dt fL 8e kE E9 Fk 9x qs 7e pU EB 2Q Xv hu Zz 5T gU cb LG va zY 3a hg 02 pA du EL 3P Uy NW Hk D6 4T bV 4e 32 Ls kk C3 m1 pS 3s SP iM FU EV uk Kj 5U rm sY SC hr d0 3q Xy C5 7V vb yD Ls au zy xN vM 0e it tG tV tR fW Cz PL r0 nC gb 5k X3 mV nO 1C w7 aM Dl S8 0e 9L zl eo no 2u Eu Af jb vj NN x7 8z LA eD U4 3F oC ra 0d fH At t7 rJ v9 lf HJ BJ Il PJ

Nessun articolo nel carrello

Sabir Festival 2020 in tempo di pandemia: uno spazio per costruire insieme un nuovo domani

“Sabir 2020 Oltre. Il Mediterraneo e la crisi globale” è il titolo scelto per la VI edizione (la prima a Lampedusa i primi di ottobre 2014) del festival diffuso delle culture mediterranee, che si tiene da oggi al 12 giugno e che è giunto quest’anno in un momento particolarmente difficile per il pianeta intero.

Sabir è il nome che identifica la lingua franca parlata nei porti del Mediterraneo fino al XIX secolo, un idioma “di servizio” che attingeva parole dal veneziano, genovese e spagnolo, con influenze arabe, catalane, greche, occitane, siciliane e turche.

Promosso come ogni anno da Arci, Acli, Caritas Italiana e Cgil – in collaborazione con A Buon Diritto, Asgi e Associazione Carta di Roma, con la presenza di Unhcr, il sostegno dell’Unar e il patrocinio di numerosi enti locali – quella 2020 sarà un’edizione «straordinaria» di eventi e incontri che si svolgeranno necessariamente online. Ma, spiegano i promotori, occorre «dare continuità al lavoro di questi anni» e soprattutto occorre «costruire alternative possibili al modello diseguale che ha aumentato le distanze tra i Paesi e i popoli che si affacciano sul Mediterraneo. La nuova stagione che ci attende dopo la pandemia sarà migliore se ciascuno di noi metterà in campo tutto il proprio impegno, la propria passione e la propria tenacia. Sabir può e vuole essere lo spazio per costruire insieme un nuovo domani.

Programma completo su www.festivalsabir.it.

Adista rende disponibile per tutti i suoi lettori l'articolo del sito che hai appena letto.

Adista è una piccola coop. di giornalisti che dal 1967 vive solo del sostegno di chi la legge e ne apprezza la libertà da ogni potere - ecclesiastico, politico o economico-finanziario - e l'autonomia informativa.
Un contributo, anche solo di un euro, può aiutare a mantenere viva questa originale e pressoché unica finestra di informazione, dialogo, democrazia, partecipazione.
Puoi pagare con paypal o carta di credito, in modo rapido e facilissimo. Basta cliccare qui!

Condividi questo articolo:
  • Chi Siamo

    Adista è un settimanale di informazione indipendente su mondo cattolico e realtà religioso. Ogni settimana pubblica due fascicoli: uno di notizie ed un secondo di documentazione che si alterna ad uno di approfondimento e di riflessione. All'offerta cartacea è affiancato un servizio di informazione quotidiana con il sito Adista.it.

    leggi tutto...

  • Contattaci

  • Seguici

  • Sito conforme a WCAG 2.0 livello A

    Level A conformance,
			     W3C WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0

50 anni e oltre

Adista è... ancora più Adista!

A partire dal 2018 Adista ha implementato la sua informazione online. Da allora, ogni giorno sul nostro sito vengono infatti pubblicate nuove notizie e adista.it è ormai diventato a tutti gli effetti un giornale online con tanti contenuti in più oltre alle notizie, ai documenti, agli approfondimenti presenti nelle edizioni cartacee.

Tutto questo... gratis e totalmente disponibile sia per i lettori della rivista che per i visitatori del sito.