Nessun articolo nel carrello

Attacco omofobo e fascista a una iniziativa del Cipax

Attacco omofobo e fascista a una iniziativa del Cipax

Roma 11 dicembre 2020

Un attacco omofobo e fascista, con elementi di hackeraggio, ha disturbato e poi interrotto ieri, 10 dicembre, il terzo incontro del Cantiere Cipax 2020-21 su “Linguaggi della violenza e testimoni di pace”, il cui tema dell’incontro è stato “Omofobia, transfobia e chiese”. Coordinato da Dea Santonico, vedeva la partecipazione di due testimoni, una mamma di un giovane gay, Adriana Bustreo, e una donna trans, Francesca Parisi, oltre che della pastora valdese Daniela Di Carlo e del padre gesuita Pino Piva. L’incontro poi si è tenuto lo stesso in un’altra “stanza virtuale”, ed è stato uno scambio bellissimo e intenso di riflessioni profonde e di emozioni personali. Ma quanto è accaduto all’inizio non può essere sottovalutato. Episodi analoghi si stanno susseguendo con frequenza. Oggi nel nostro paese le vittime dell’odio dilagante vedono minacciato dalla violenza e dall’intolleranza perfino il loro diritto di parola in una connessione web. E’ stata un’esperienza fortissima e inquietante per tutti, anche per gli “etero” presenti, che venivano insultati anche ad personam e quindi per la prima volta hanno provato direttamente che cosa vuole dire essere LGBT nell’Italia del 2020. Dobbiamo reagire a questa deriva terribile, cercare di contenerla per poi risalire dall’abisso etico in cui siamo precipitati. Nell’esprimere tutta la nostra solidarietà e vicinanza alle sorelle e ai fratelli LGBT, come Cipax denunceremo l’accaduto alle autorità competenti e soprattutto ci impegniamo a proseguire con il massimo impegno il nostro lavoro per sostenere il rispetto dei diritti - che se non sono per tutte/i non sono - e la cultura della nonviolenza e della pace.

Cristina Mattiello

Presidente Cipax – Centro Interconfessionale per la pace APS

 

Adista rende disponibile per tutti i suoi lettori l'articolo del sito che hai appena letto.

Adista è una piccola coop. di giornalisti che dal 1967 vive solo del sostegno di chi la legge e ne apprezza la libertà da ogni potere - ecclesiastico, politico o economico-finanziario - e l'autonomia informativa.
Un contributo, anche solo di un euro, può aiutare a mantenere viva questa originale e pressoché unica finestra di informazione, dialogo, democrazia, partecipazione.
Puoi pagare con paypal o carta di credito, in modo rapido e facilissimo. Basta cliccare qui!

Condividi questo articolo:
  • Chi Siamo

    Adista è un settimanale di informazione indipendente su mondo cattolico e realtà religioso. Ogni settimana pubblica due fascicoli: uno di notizie ed un secondo di documentazione che si alterna ad uno di approfondimento e di riflessione. All'offerta cartacea è affiancato un servizio di informazione quotidiana con il sito Adista.it.

    leggi tutto...

  • Contattaci

  • Seguici

  • Sito conforme a WCAG 2.0 livello A

    Level A conformance,
			     W3C WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0

50 anni e oltre

Adista è... ancora più Adista!

A partire dal 2018 Adista ha implementato la sua informazione online. Da allora, ogni giorno sul nostro sito vengono infatti pubblicate nuove notizie e adista.it è ormai diventato a tutti gli effetti un giornale online con tanti contenuti in più oltre alle notizie, ai documenti, agli approfondimenti presenti nelle edizioni cartacee.

Tutto questo... gratis e totalmente disponibile sia per i lettori della rivista che per i visitatori del sito.