Nessun articolo nel carrello

Global climate strike: gli evangelici italiani a fianco di Greta

Global climate strike: gli evangelici italiani a fianco di Greta

 la Commissione globalizzazione e ambiente (Glam) della Federazione delle chiese evangeliche in Italia (Fcei) ha aderito allo sciopero globale per il futuro: «Con i e le giovani chiediamo che il Governo dichiari l’emergenza climatica i cittadini e le cittadine vengano informati sulla gravità della situazione climatica», scrive l'organismo. «Nella settimana tra il 20 e il 27 settembre (in Italia sarà venerdì 27) si svolgerà il terzo sciopero globale per il futuro – dice la Glam -, globale come si definisce l’economia neoliberista messa in atto circa quaranta anni fa proprio per sganciare l’economia da ogni responsabilità e vincolo di giustizia economica, sociale e climatico-ambientale».

«In molti paesi, movimenti e cittadini stanno citando in giudizio Stato, istituzioni e imprese per costringerli ad attuare politiche rispettose dell’ambiente e sostenibili – afferma la Commissione Globalizzazione e ambiente -. Nelle bozze dei piani nazionali energia e clima 2021-2030 l’Italia è stata criticata dalla Commissione europea tra l’altro per la ambiguità della sua politica energetica».

Per questo motivo la Glam, in occasione della settimana mondiale per la giustizia climatica ribadisce  «il sostegno alle lotte di quanti si stanno opponendo, particolarmente nel Sud Italia, alla devastazione prodotta dalle trivellazioni o al trasporto di energie fossili; da decenni si battono perché la produzione non generi rifiuti e contro la obsolescenza programmata; denunciano la insostenibilità di un modello di mobilità basato sulla automobile di proprietà; difendono gli alberi e contribuiscono alla riforestazione; si impegnano contro la costruzione di opere pubbliche inutili e in contrasto con la emergenza di fermare il cambiamento climatico in atto».

Più in genrerale, secondo la Glam «occorre pensare ad un sistema economico non più centrato sul profitto di pochi ma sul soddisfare le necessità di tutti, al servizio delle persone e dell’ambiente, che rispetti i tempi e gli spazi della vita che non sono quelli del mercato».

 

 

 

Adista rende disponibile per tutti i suoi lettori l'articolo del sito che hai appena letto.

Adista è una piccola coop. di giornalisti che dal 1967 vive solo del sostegno di chi la legge e ne apprezza la libertà da ogni potere - ecclesiastico, politico o economico-finanziario - e l'autonomia informativa.
Un contributo, anche solo di un euro, può aiutare a mantenere viva questa originale e pressoché unica finestra di informazione, dialogo, democrazia, partecipazione.
Puoi pagare con paypal o carta di credito, in modo rapido e facilissimo. Basta cliccare qui!

Condividi questo articolo:
  • Chi Siamo

    Adista è un settimanale di informazione indipendente su mondo cattolico e realtà religioso. Ogni settimana pubblica due fascicoli: uno di notizie ed un secondo di documentazione che si alterna ad uno di approfondimento e di riflessione. All'offerta cartacea è affiancato un servizio di informazione quotidiana con il sito Adista.it.

    leggi tutto...

  • Contattaci

  • Seguici

  • Sito conforme a WCAG 2.0 livello A

    Level A conformance,
			     W3C WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0

50 anni e oltre

Adista è... ancora più Adista!

A partire dal 2018 Adista ha implementato la sua informazione online. Da allora, ogni giorno sul nostro sito vengono infatti pubblicate nuove notizie e adista.it è ormai diventato a tutti gli effetti un giornale online con tanti contenuti in più oltre alle notizie, ai documenti, agli approfondimenti presenti nelle edizioni cartacee.

Tutto questo... gratis e totalmente disponibile sia per i lettori della rivista che per i visitatori del sito.