Nessun articolo nel carrello

Il 2 per mille del 2023 ai partiti italiani vale 24 milioni di euro. I conti di Openpolis

Il 2 per mille del 2023 ai partiti italiani vale 24 milioni di euro. I conti di Openpolis

Quante risorse del 2×1000 sono andate ai partiti nel 2023? Alla domanda risponde Openpolis (fondazione indipendente e senza scopo di lucro che promuove progetti per l'accesso alle informazioni pubbliche, la trasparenza e la partecipazione democratica, basati sui dati) con un resoconto che nel sommario annuncia: «Anche quest’anno il Partito democratico si conferma la forza politica che raccoglie più fondi attraverso il 2×1000 ai partiti. Le risorse ricevute da Fratelli d’Italia però continuano a crescere, mentre l’andamento della Lega risulta di segno opposto».

Complessivamente sono 24 milioni € le risorse raccolte con il 2X1000 nel 2023 in base alla dichiarazione dei redditi 2022. «Dopo l’abolizione dei rimborsi elettorali, il 2×1000 – ricorda Openpolis – è l’unica forma di finanziamento pubblico rimasta ufficialmente a disposizione dei partiti. Altre risorse pubbliche infatti arrivano alle forze politiche attraverso i gruppi parlamentari. In quel caso però, i finanziamenti dovrebbero essere, almeno formalmente, riservati alle attività istituzionali del gruppo e non alle iniziative politiche generali dei partiti».

Di seguito la sintesi fornita dalla Fondazione fondamentali (per un approfondimento questo è il link):

8,1 milioni € le risorse ottenute dal Partito democratico (Pd) che è stato scelto da più di 530mila contribuenti classificandosi al primo posto tra i partiti italiani. Il dato di per sé non rappresenta una sorpresa. Infatti da quando è entrato in vigore il 2×1000 il Pd si è sempre classificato al primo posto, seppur con notevoli oscillazioni tra anno e anno.

+53,5% l’aumento percentuale delle risorse raccolte da Fratelli d’Italia (FdI) tra 2022 e 2023. Il partito della presidente del consiglio con 4,8 milioni di euro si posiziona al secondo posto. Nel corso degli anni l’andamento delle risorse di FdI ha seguito un trend inverso rispetto alla Lega. Al crescere di FdI infatti è corrisposto un calo della Lega. Quest’anno però il partito di maggioranza relativa ha ampiamente superato l’importo massimo raggiunto dalla Lega di Matteo Salvini nel 2019.

3° il Movimento 5 stelle che, nel primo anno in cui ha iniziato a raccogliere il 2×1000, ha ottenuto 1,8 milioni di euro da 174mila contribuenti. Per ricevere questo tipo di finanziamenti infatti le formazioni politiche devono, tra le altre cose, essere iscritte al registro nazionale dei partiti politici. Inizialmente il M5s aveva mantenuto una posizione contraria anche a questa forma di finanziamento pubblico. Cambiata la linea politica è stato poi necessario del tempo per adeguare tutti gli aspetti burocratici e solo da aprile 2022 il M5s risulta formalmente iscritto al registro.

26,4 € il rapporto tra il totale delle risorse ottenute da Azione e il numero di contribuenti che l’hanno scelta. Si tratta del dato più alto tra i partiti politici. Seguono Italia viva (19,7 €), il Sudtiroler Volkspartei (19,6 €), Forza Italia (17,8 €) e il Pd (15,28 €). Più basso invece il dato di Fratelli d’Italia (13,8 €), Lega Salvini premier (12,1 €) e in particolare il Movimento 5 stelle con appena 10,6 € per contribuente in media.

Adista rende disponibile per tutti i suoi lettori l'articolo del sito che hai appena letto.

Adista è una piccola coop. di giornalisti che dal 1967 vive solo del sostegno di chi la legge e ne apprezza la libertà da ogni potere - ecclesiastico, politico o economico-finanziario - e l'autonomia informativa.
Un contributo, anche solo di un euro, può aiutare a mantenere viva questa originale e pressoché unica finestra di informazione, dialogo, democrazia, partecipazione.
Puoi pagare con paypal o carta di credito, in modo rapido e facilissimo. Basta cliccare qui!

Condividi questo articolo:
  • Chi Siamo

    Adista è un settimanale di informazione indipendente su mondo cattolico e realtà religioso. Ogni settimana pubblica due fascicoli: uno di notizie ed un secondo di documentazione che si alterna ad uno di approfondimento e di riflessione. All'offerta cartacea è affiancato un servizio di informazione quotidiana con il sito Adista.it.

    leggi tutto...

  • Contattaci

  • Seguici

  • Sito conforme a WCAG 2.0 livello A

    Level A conformance,
			     W3C WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0

50 anni e oltre

Adista è... ancora più Adista!

A partire dal 2018 Adista ha implementato la sua informazione online. Da allora, ogni giorno sul nostro sito vengono infatti pubblicate nuove notizie e adista.it è ormai diventato a tutti gli effetti un giornale online con tanti contenuti in più oltre alle notizie, ai documenti, agli approfondimenti presenti nelle edizioni cartacee.

Tutto questo... gratis e totalmente disponibile sia per i lettori della rivista che per i visitatori del sito.