Nessun articolo nel carrello

LETTERA DI P. BALASURIYA: NON HO RITRATTATO NULLA

Tratto da: Adista Notizie n° 71 del 20/10/2007

29181. MANILA-ADISTA. Si spiega ma non si spezza p. Tissa Balasuriya, il teologo srilankese scomunicato lo scorso anno e recentemente (8 gennaio '98) riabilitato dalla Congregazione per la Dottrina della Fede (Cdf), senza aver nulla ritrattato e avendo ottenuto di firmare la professione di fede di Paolo VI e non quella scritta ad hoc per lui dalla stessa Congregazione. In occasione del convegno di "Pax Romana" a Manila (v. il numero allegato), Tissa, impossibilitato ad intervenire, ha inviato un testo per ringraziare della solidarietà e dell'affetto ricevuto durante la vicenda della sua scomunica, e soprattutto per ribadire e spiegare ancora una volta le sue tanto "sospette" posizioni espresse nel libro "Mary and Human Liberation".

Tissa ritorna sui passaggi cruciali dell'intera vicenda: sulla corrispondenza intercorsa tra lui e la Cdf; sull'opera di mediazione del Superiore generale degli Oblati Marcello Zago al quale Balasuriya si dice molto grato; sul fatto di non aver firmato la professione di fede ad personam, particolare da Tissa considerato un'indiretta ammissione da parte della Cdf che "nessun errore è stato provato nel mio libro" che, fra l'altro, "rimane in circolazione". In particolare Balasuriya ripropone i punti salienti su cui sostiene di "aver tenuto duro", punti che di seguito diamo in versione integrale in una nostra traduzione dall'inglese.

In questa circostanza vorrei ricordare alcuni dei punti su cui io ho mantenuto fermo il mio pensiero nel libro "Mary and Human Liberation" e nella successiva corrispondenza con la Cdf. Io ho affermato che:

- Dio è uno, ma come sottolineano i nostri sapienti i nomi di Dio e i sentieri per raggiungerlo sono molti;

- Dio solo è assoluto, tutte le teologie, in quanto espressioni umane, sono analogiche, legate ad una cultura e relative;

- "La verità" è una, ma le espressioni della verità sono molte;

- La salvezza è fondamentalmente una relazione tra Dio e la coscienza umana, come affermato dal Vaticano II (G.S. 16, L.G. 16);

- Se Maria è Immacolata, nessun bambino è concepito e nato alienato da Dio o "macchiato". Il dogma del peccato originale è compreso da molti di noi in questo senso;

- Il Battesimo non è essenziale per la salvezza dei bambini;

- La Chiesa è segno e sacramento di salvezza, ma non l'unico o il necessario mezzo di salvezza;

- Gesù Cristo è figlio di Dio e salvatore universale; Gesù di Nazareth non è l'unico salvatore dell'umanità;

- Io riconosco i diritti della Cdf e dei vescovi nella comunità cattolica all'interno di un contesto di dialogo aperto e di un esame obiettivo;

- L'imprimatur è stato accettato nei termini del Diritto Canonico e quindi vincolante per tutti i cattolici;

- Prometto di astenermi da ogni dichiarazione che sia in contraddizione con questa riconciliazione. La riconciliazione include il diritto e il dovere di lavorare per una maggiore rilevanza della teologia asiatica e per i diritti umani nella Chiesa inclusi i diritti delle donne nella Chiesa. Tutti questi sono racchiusi nel Diritto Canonico;

- La riconciliazione che ho firmato non comprende l'accettazione della posizione secondo cui la Chiesa non potrà mai ordinare donne al sacerdozio.

(da Adista n. 27/98)

Adista rende disponibile per tutti i suoi lettori l'articolo del sito che hai appena letto.

Adista è una piccola coop. di giornalisti che dal 1967 vive solo del sostegno di chi la legge e ne apprezza la libertà da ogni potere - ecclesiastico, politico o economico-finanziario - e l'autonomia informativa.
Un contributo, anche solo di un euro, può aiutare a mantenere viva questa originale e pressoché unica finestra di informazione, dialogo, democrazia, partecipazione.
Puoi pagare con paypal o carta di credito, in modo rapido e facilissimo. Basta cliccare qui!

Condividi questo articolo:
  • Chi Siamo

    Adista è un settimanale di informazione indipendente su mondo cattolico e realtà religioso. Ogni settimana pubblica due fascicoli: uno di notizie ed un secondo di documentazione che si alterna ad uno di approfondimento e di riflessione. All'offerta cartacea è affiancato un servizio di informazione quotidiana con il sito Adista.it.

    leggi tutto...

  • Contattaci

  • Seguici

  • Sito conforme a WCAG 2.0 livello A

    Level A conformance,
			     W3C WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0

50 anni e oltre

Adista è... ancora più Adista!

A partire dal 2018 Adista ha implementato la sua informazione online. Da allora, ogni giorno sul nostro sito vengono infatti pubblicate nuove notizie e adista.it è ormai diventato a tutti gli effetti un giornale online con tanti contenuti in più oltre alle notizie, ai documenti, agli approfondimenti presenti nelle edizioni cartacee.

Tutto questo... gratis e totalmente disponibile sia per i lettori della rivista che per i visitatori del sito.