Nessun articolo nel carrello

Papa Francesco alla Facoltà teologica di Napoli per parlare di migrazioni e teologia

Papa Francesco alla Facoltà teologica di Napoli per parlare di migrazioni e teologia

NAPOLI-ADISTA. Papa Francesco all’università per parlare di teologia della migrazione. L’annuncio arriva dal gesuita p. Pino Di Luccio, vice preside della Pontificia facoltà teologica dell’Italia meridionale – sezione San Luigi di Napoli, dove il papa, il prossimo 20-21 giugno, parteciperà al convegno “La teologia dopo Veritatis Gaudium nel contesto del Mediterraneo” organizzato dallo stesso ateneo

«Il convegno – spiega Di Luccio – fa parte di una serie di iniziative che la sezione san Luigi della Facoltà teologica promuove dal 2016 per elaborare una teologia contestuale che discerne nell’interculturalità generata dalle migrazioni i segni dei tempi nei quali si rivela l’attualità della parola di Dio e la presenza vivente dello spirito di Gesù di Nazareth». A cui quindi, lo stesso pontefice darà un contributo, con una relazione che concluderà il convegno

«Nel Proemio della Costituzione apostolica Veritatis Gaudium – aggiunge il vicepreside della Facoltà teologica – i criteri per il rinnovamento degli studi ecclesiastici delineano l’orizzonte per elaborare una teologia in dialogo con tutti coloro ai quali sta a cuore la cura della casa comune che è il pianeta; con coloro che sono impegnati nella costruzione di una società fondata sull’accoglienza, soprattutto delle persone emarginate e deboli, e sul rispetto delle differenze; coloro che guardano senza pregiudizi le novità delle società in cui viviamo, e desiderano capire come situarsi nel nuovo contesto culturale, rimodellato dalla convivenza sempre più consistente e diffusa di persone di religioni e culture diverse».

Il programma è già delineato: il primo giorno (20 giugno) saranno analizzate la complessità e le contraddizioni che caratterizzano il contesto del Mediterraneo; il secondo giorno saranno poi suggerite piste per la soluzione di queste tensioni, come per esempio il documento sulla “Fratellanza Umana” firmato ad Abu Dhabi il 4 febbraio 2019 da papa Francesco e dal grande imam di al-Azhar Ahmed al-Tayeb. Al termine del lavori, la relazione conclusiva di papa Francesco.

Adista rende disponibile per tutti i suoi lettori l'articolo del sito che hai appena letto.

Adista è una piccola coop. di giornalisti che dal 1967 vive solo del sostegno di chi la legge e ne apprezza la libertà da ogni potere - ecclesiastico, politico o economico-finanziario - e l'autonomia informativa.
Un contributo, anche solo di un euro, può aiutare a mantenere viva questa originale e pressoché unica finestra di informazione, dialogo, democrazia, partecipazione.
Puoi pagare con paypal o carta di credito, in modo rapido e facilissimo. Basta cliccare qui!

Condividi questo articolo:
  • Chi Siamo

    Adista è un settimanale di informazione indipendente su mondo cattolico e realtà religioso. Ogni settimana pubblica due fascicoli: uno di notizie ed un secondo di documentazione che si alterna ad uno di approfondimento e di riflessione. All'offerta cartacea è affiancato un servizio di informazione quotidiana con il sito Adista.it.

    leggi tutto...

  • Contattaci

  • Seguici

  • Sito conforme a WCAG 2.0 livello A

    Level A conformance,
			     W3C WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0

50 anni e oltre

Adista è... ancora più Adista!

A partire dal 2018 Adista ha implementato la sua informazione online. Da allora, ogni giorno sul nostro sito vengono infatti pubblicate nuove notizie e adista.it è ormai diventato a tutti gli effetti un giornale online con tanti contenuti in più oltre alle notizie, ai documenti, agli approfondimenti presenti nelle edizioni cartacee.

Tutto questo... gratis e totalmente disponibile sia per i lettori della rivista che per i visitatori del sito.