Nessun articolo nel carrello

«L'unione fa la forza»: nasce la Rete Italiana Pace e Disarmo

«L'unione fa la forza»: nasce la Rete Italiana Pace e Disarmo

«Ci sono cose da non fare mai, né di giorno né di notte, né per mare né per terra: per esempio, la guerra» (Gianni Rodari, nel centenario della nascita)

L’unione, si sa, fa la forza. E così ha preso il via, il 21 settembre 2020, la Rete Italiana Pace e Disarmo, organismo nato dalla confluenza di due realtà chiave nel movimento pacifista e disarmista italiano: la Rete della Pace e la Rete Italiana per il Disarmo

L’atto di nascita della nuova Rete è il 21 settembre, giorno in cui si celebra la Giornata internazionale della Pace, istituita il 30 novembre 1981 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite con l’adozione di una risoluzione che invitava tutti i Paesi del mondo a cessare le ostilità in quel giorno, e chiedeva agli Stati membri di commemorare la ricorrenza con iniziative di educazione e sensibilizzazione dell’opinione pubblica globale.

Molte sono state le campagne e le iniziative condotte insieme in questi anni (contro le bombe italiane in Yemen, contro gli F35, per la Difesa civile, non armata e nonviolenta, per i tagli alla spesa militare, per un controllo dell'export di armamenti in fedelta alla Legge 185/90, per l'adesione italiana al Trattato contro il nucleare, ecc.). L’incontro delle due reti nel nuovo soggetto, spiegano dunque i promotori, «non è un processo di “fusione fredda” dall'alto, ma una tappa di un percorso di lavoro già fatto insieme nei territori, dal basso, partecipando a campagne comuni, che ora trova sbocco in una organizzazione unitaria».

D’altra parte, le sfide attuali impongono alla società civile unità e compattezza nelle proposte e nelle mobilitazioni. «Siamo profondamente convinti – spiegano dalla Rete – che l'attuale politica, che investe miliardi in armi e solo briciole in progetti di pace, non ci difende e non ci protegge ma, al contrario, ci danneggia e approfondisce la crisi economica, sociale ed ambientale che vive la nostra società, allargando il solco di sfiducia che separa la comunità dalla politica».

La Rete Italiana Pace e Disarmo legge l’attualità (fatta di corsa alle armi, depauperazione del diritto internazionale e delle sue istituzioni, ecc., di crisi climatica e crisi migratoria, ecc.) e lancia l’allarme: «Ci sono purtroppo tutte le condizioni perché la guerra, sdoganata come strumento di politica internazionale alla fine del secolo scorso, torni ad essere la protagonista dei rapporti internazionali e possa portare ad un nuovo conflitto globale. Sono queste le preoccupazioni e le ragioni che ci spingono a proseguire il percorso di dialogo e di confronto tra le diverse sensibilità dell'arcipelago associativo impegnato quotidianamente ad affermare che un'altra politica è urgente, possibile e necessaria, producendo informazione corretta, elaborando dati e proposte concrete per modificare in meglio le leggi e agendo sia nelle politiche locali, dei singoli territori, sia per modificare le grandi scelte politiche e strategiche, anche internazionali».

Leggi il comunicato stampa integrale.

Contatti e link utili della rete: sito web, facebook, twitterinstagramyoutube.

Adista rende disponibile per tutti i suoi lettori l'articolo del sito che hai appena letto.

Adista è una piccola coop. di giornalisti che dal 1967 vive solo del sostegno di chi la legge e ne apprezza la libertà da ogni potere - ecclesiastico, politico o economico-finanziario - e l'autonomia informativa.
Un contributo, anche solo di un euro, può aiutare a mantenere viva questa originale e pressoché unica finestra di informazione, dialogo, democrazia, partecipazione.
Puoi pagare con paypal o carta di credito, in modo rapido e facilissimo. Basta cliccare qui!

Condividi questo articolo:
  • Chi Siamo

    Adista è un settimanale di informazione indipendente su mondo cattolico e realtà religioso. Ogni settimana pubblica due fascicoli: uno di notizie ed un secondo di documentazione che si alterna ad uno di approfondimento e di riflessione. All'offerta cartacea è affiancato un servizio di informazione quotidiana con il sito Adista.it.

    leggi tutto...

  • Contattaci

  • Seguici

  • Sito conforme a WCAG 2.0 livello A

    Level A conformance,
			     W3C WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0

50 anni e oltre

Adista è... ancora più Adista!

A partire dal 2018 Adista ha implementato la sua informazione online. Da allora, ogni giorno sul nostro sito vengono infatti pubblicate nuove notizie e adista.it è ormai diventato a tutti gli effetti un giornale online con tanti contenuti in più oltre alle notizie, ai documenti, agli approfondimenti presenti nelle edizioni cartacee.

Tutto questo... gratis e totalmente disponibile sia per i lettori della rivista che per i visitatori del sito.