Nessun articolo nel carrello

Per il cardinale di Lima, nozze gay come nazismo e fondamentalismo islamico

Per il cardinale di Lima, nozze gay come nazismo e fondamentalismo islamico

Tratto da: Adista Notizie n° 25 del 11/07/2015

38195 LIMA-ADISTA. Innervosito dalla straripante marcia dell'orgoglio gay del giorno precedente (27 giugno) e indignato per la decisione della Corte Suprema degli Stati Uniti di legalizzare il matrimonio omosessuale su tutto il territorio nazionale (v. tra le  notizie precedenti), l'arcivescovo opusdeista di Lima, card. Juan Luis Cipriani, nella sua domenicale trasmissione radio “Dialoghi di Fede” è intervenuto paragonando le nozze gay al nazismo e al fondamentalismo islamico. 

«La storia giudica ogni generazione», ha tuonato il 28 giugno (La Republica.pe), e «saprà giudicare se stiamo lasciando a chi viene dopo di noi un mondo migliore o un mondo davvero penoso». Il nazismo ha prodotto un «olocausto» che le generazioni successive «continuano a giudicare» come «cosa selvaggia e inumana», eppure, ha ricordato, «a suo tempo ha praticamente riempito il mondo». «Ora – ha continuato ad esemplificare – stiamo assistendo agli attacchi islamici di un gruppo tenebroso, ma la generazione che verrà giudicherà quello che hanno fatto, e allo stesso modo – ha detto lasciando la frase in sospeso – credo che quando si attacca il matrimonio e la famiglia...».

Il cardinale ha tacciato di «colonialismo» gli Stati Uniti accusandoli di influenzare, negativamente nel caso specifico delle nozze gay, le politiche sociali di altri Paesi: «Ora, per un voto di una Corte nordamericana, si vuole cambiare il modo di vivere nel mondo. Questo sì – ha esclamato – che è imperialismo».

* Immagine di David Stanley, tratta dal sito Flickr, licenzaimmagine originale. La foto è stata ritagliata. Le utilizzazioni in difformità dalla licenza potranno essere perseguite

Adista rende disponibile per tutti i suoi lettori l'articolo del sito che hai appena letto.

Adista è una piccola coop. di giornalisti che dal 1967 vive solo del sostegno di chi la legge e ne apprezza la libertà da ogni potere - ecclesiastico, politico o economico-finanziario - e l'autonomia informativa.
Un contributo, anche solo di un euro, può aiutare a mantenere viva questa originale e pressoché unica finestra di informazione, dialogo, democrazia, partecipazione.
Puoi pagare con paypal o carta di credito, in modo rapido e facilissimo. Basta cliccare qui!

Condividi questo articolo:
  • Chi Siamo

    Adista è un settimanale di informazione indipendente su mondo cattolico e realtà religioso. Ogni settimana pubblica due fascicoli: uno di notizie ed un secondo di documentazione che si alterna ad uno di approfondimento e di riflessione. All'offerta cartacea è affiancato un servizio di informazione quotidiana con il sito Adista.it.

    leggi tutto...

  • Contattaci

  • Seguici

  • Sito conforme a WCAG 2.0 livello A

    Level A conformance,
			     W3C WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0

50 anni e oltre

Adista è... ancora più Adista!

A partire dal 2018 Adista ha implementato la sua informazione online. Da allora, ogni giorno sul nostro sito vengono infatti pubblicate nuove notizie e adista.it è ormai diventato a tutti gli effetti un giornale online con tanti contenuti in più oltre alle notizie, ai documenti, agli approfondimenti presenti nelle edizioni cartacee.

Tutto questo... gratis e totalmente disponibile sia per i lettori della rivista che per i visitatori del sito.