Nessun articolo nel carrello

Feriti al volto il cardinale di Managua, l'ausiliare e il Nunzio apostolico attaccati da sostenitori del governo

Feriti al volto il cardinale di Managua, l'ausiliare e il Nunzio apostolico attaccati da sostenitori del governo

MANAGUA-DISTA. Simpatizzanti del governo del presidente Daniel Ortega hanno aggredito ieri alcuni rappresentanti della Chiesa nicaraguense e il nunzio apostolico nel Paese centroamericano Stanislaw Waldemar Sommertag. Si erano recati a Diriamba, a mediare il conflitto, nato per protestare contro il rifiuto di Ortega di inidire elezioni anticipate, e che, domenica scorsa, ha lasciato sul campo più di 14 morti, compreso un agente. Le immagini diffuse da media locali, presenti per un servizio sull’arrivo dei leder religiosi nella cittadina, mostrano come un gruppo di sostenitori di Ortega con bandiere del Fronte Sandinista e con capucci a nascondere la propria identità hanno accerchiato il  cardinale di Managua Leopoldo Brenes, il vescovo ausiliare della capitale, Silvio Báez, e altri religiosi, cercando di impedir loro l’ingresso nella Basilica di San Sebastián. Una volta entrati, hanno attaccato i sacerdoti coltelli alla mano, ferendo al volto il vescovo Báez e il parroco di Masaya, Edwin Román. Nella rissa, sono stati aggrediti e derubati alcuni giornalisti.

La Conferenza episcopale ha emesso subito un comunicato in cui ripudia e condanna «profondamente l’aggressione fisica e verbale» di cui sono stati oggetto oggi, nella basilica di San Sebastian, a Diriamba, Leopoldo José Brenes, Silvio José Báez e il nunzio Waldemar Somertag. «La delegazione – precisa il comunicato – compiva la missione di Gesù Cristo di stare a fianco del popolo sofferente, una visita pastorale a sacerdoti e fedeli della zona di Carazo, vittime di poliziotti, paramilitari e folle che hanno causato morte e dolore». 

*Foto di Jorge Mejía Peralta tratta da Flickr immagine originale e licenza

Adista rende disponibile per tutti i suoi lettori l'articolo del sito che hai appena letto.

Adista è una piccola coop. di giornalisti che dal 1967 vive solo del sostegno di chi la legge e ne apprezza la libertà da ogni potere - ecclesiastico, politico o economico-finanziario - e l'autonomia informativa.
Un contributo, anche solo di un euro, può aiutare a mantenere viva questa originale e pressoché unica finestra di informazione, dialogo, democrazia, partecipazione.
Puoi pagare con paypal o carta di credito, in modo rapido e facilissimo. Basta cliccare qui!

Condividi questo articolo:
  • Chi Siamo

    Adista è un settimanale di informazione indipendente su mondo cattolico e realtà religioso. Ogni settimana pubblica due fascicoli: uno di notizie ed un secondo di documentazione che si alterna ad uno di approfondimento e di riflessione. All'offerta cartacea è affiancato un servizio di informazione quotidiana con il sito Adista.it.

    leggi tutto...

  • Contattaci

  • Seguici

  • Sito conforme a WCAG 2.0 livello A

    Level A conformance,
			     W3C WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0

50 anni e oltre

Adista è... ancora più Adista!

Nel 2018 Adista ha implementato la sua informazione online. Ogni giorno sul nostro sito vengono infatti pubblicate nuove notizie e adista.it è ormai diventato a tutti gli effetti un giornale online con tanti contenuti in più oltre alle notizie, ai documenti, agli approfondimenti presenti nelle edizioni cartacee.

Tutto questo... gratis e totalmente disponibile sia per i lettori della rivista che per i visitatori del sito.