Nessun articolo nel carrello

Associazione “La Porta” di Bergamo: i suoi primi quaranta anni

Associazione “La Porta” di Bergamo: i suoi primi quaranta anni

BERGAMO-ADISTA. Compie quaranta anni di vita e di attività la fondazione “La Porta” di Bergamo.

Il primo marzo del 1979, presso lo studio del notaio Maria Franca Nosari, un gruppo di cittadini e cittadine bergamasche, designati da un'assemblea di una sessantina di persone riunitasi presso la Comunità di San Fermo al termine di un percorso di confronto, costituiva l'associazione “La Porta” centro studi e documentazione.

Significativa e di alto livello la prima iniziativa: viene chiamato p. Ernesto Balducci a tenere il 9 maggio, presso la Chiesa di San Giorgio, la conferenza inaugurale su “La Chiesa e il mondo dal Concilio ad oggi”.

Dieci anni dopo, per volontà dei fondatori Giovanni e Virginia Serughetti, nasce la Fondazione Serughetti - Centro Studi e Documentazione La Porta, che si affianca all'associazione dandole continuità, struttura e risorse.

«Quarant'anni dopo, “La Porta” c'è ancora», spiega il presidente, Gian Gabriele Vertova. Alcuni numeri danno l'idea della nostra attività: 2.612 incontri, grandi e piccoli. Una bella cifra: 65,3 all'anno, più di uno alla settimana, estate e feste comandate comprese. 2.429 relatori e relatrici, qualcuno venuto una volta sola, alcuni (Piero Stefani, Salvatore Natoli, Lidia Menapace, Armido Rizzi, Paolo De Benedetti… per citare solo i non bergamaschi), compagni/e di strada da sempre».

La “festa di compleanno” della Porta sarà celebrata il 20 maggio alle ore 20,30 presso l’Auditorium di piazza della Libertà a Bergamo. Nell’occasione verrà anche presentato e messo in vendita un libro che racconta la storia della Fondazione (La Porta 1979-2019. Quarant’anni di volontariato culturale all’intreccio tra fede, politica e vita quotidiana, Effatà)

Adista rende disponibile per tutti i suoi lettori l'articolo del sito che hai appena letto.

Adista è una piccola coop. di giornalisti che dal 1967 vive solo del sostegno di chi la legge e ne apprezza la libertà da ogni potere - ecclesiastico, politico o economico-finanziario - e l'autonomia informativa.
Un contributo, anche solo di un euro, può aiutare a mantenere viva questa originale e pressoché unica finestra di informazione, dialogo, democrazia, partecipazione.
Puoi pagare con paypal o carta di credito, in modo rapido e facilissimo. Basta cliccare qui!

Condividi questo articolo:
  • Chi Siamo

    Adista è un settimanale di informazione indipendente su mondo cattolico e realtà religioso. Ogni settimana pubblica due fascicoli: uno di notizie ed un secondo di documentazione che si alterna ad uno di approfondimento e di riflessione. All'offerta cartacea è affiancato un servizio di informazione quotidiana con il sito Adista.it.

    leggi tutto...

  • Contattaci

  • Seguici

  • Sito conforme a WCAG 2.0 livello A

    Level A conformance,
			     W3C WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0

50 anni e oltre

Adista è... ancora più Adista!

A partire dal 2018 Adista ha implementato la sua informazione online. Da allora, ogni giorno sul nostro sito vengono infatti pubblicate nuove notizie e adista.it è ormai diventato a tutti gli effetti un giornale online con tanti contenuti in più oltre alle notizie, ai documenti, agli approfondimenti presenti nelle edizioni cartacee.

Tutto questo... gratis e totalmente disponibile sia per i lettori della rivista che per i visitatori del sito.