Nessun articolo nel carrello

Spaccatura fra i due papi sul celibato ecclesiastico? La Santa sede ricompone

Spaccatura fra i due papi sul celibato ecclesiastico? La Santa sede ricompone

CITTÀ DEL VATICANO-ADISTA. Dopo le polemiche scaturite da quanto scritto nel libro Des profondeurs de nos coeurs da parte del cardinale guineano Robert Sarah e soprattutto dal papa emerito Benedetto XVI a proposito del celibato ecclesiastico (il celibato sacerdotale ha «un grande significato» ed è «indispensabile perché il nostro cammino verso Dio possa restare il fondamento della nostra vita»), il direttore della Sala Stampa della Santa Sede, Matteo Bruni, parlando con i giornalisti, ha fatto delle dichiarazioni per comporre la “frattura” fra i due papi.

«La posizione del santo padre sul celibato è nota – dichiarato Bruni –. Nel corso della conversazione con i giornalisti al ritorno da Panama, Papa Francesco ha affermato: “Mi viene alla mente una frase di San Paolo VI: ‘Preferisco dare la vita prima di cambiare la legge del celibato’”. E aggiungeva: “Personalmente penso che il celibato sia un dono per la Chiesa. Io non sono d’accordo di permettere il celibato opzionale, no. Soltanto rimarrebbe qualche possibilità nelle località più remote - penso alla Isole del Pacifico... [...] quando c’è necessità pastorale, lì, il pastore deve pensare ai fedeli”.

A riguardo invece del modo in cui questo argomento si inserisce nel lavoro più generale del recente Sinodo sulla regione Panamazzonica e la sua evangelizzazione, durante la sessione conclusiva il Santo Padre affermava: “Mi ha fatto molto piacere che non siamo caduti prigionieri di questi gruppi selettivi che del Sinodo vogliono vedere solo che cosa è stato deciso su questo o su quell’altro punto intra-ecclesiastico, e negano il corpo del Sinodo che sono le diagnosi che abbiamo fatto nelle quattro dimensioni.” (Pastorale, culturale, sociale ed ecologica)».

Adista rende disponibile per tutti i suoi lettori l'articolo del sito che hai appena letto.

Adista è una piccola coop. di giornalisti che dal 1967 vive solo del sostegno di chi la legge e ne apprezza la libertà da ogni potere - ecclesiastico, politico o economico-finanziario - e l'autonomia informativa.
Un contributo, anche solo di un euro, può aiutare a mantenere viva questa originale e pressoché unica finestra di informazione, dialogo, democrazia, partecipazione.
Puoi pagare con paypal o carta di credito, in modo rapido e facilissimo. Basta cliccare qui!

Condividi questo articolo:
  • Chi Siamo

    Adista è un settimanale di informazione indipendente su mondo cattolico e realtà religioso. Ogni settimana pubblica due fascicoli: uno di notizie ed un secondo di documentazione che si alterna ad uno di approfondimento e di riflessione. All'offerta cartacea è affiancato un servizio di informazione quotidiana con il sito Adista.it.

    leggi tutto...

  • Contattaci

  • Seguici

  • Sito conforme a WCAG 2.0 livello A

    Level A conformance,
			     W3C WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0

50 anni e oltre

Adista è... ancora più Adista!

A partire dal 2018 Adista ha implementato la sua informazione online. Da allora, ogni giorno sul nostro sito vengono infatti pubblicate nuove notizie e adista.it è ormai diventato a tutti gli effetti un giornale online con tanti contenuti in più oltre alle notizie, ai documenti, agli approfondimenti presenti nelle edizioni cartacee.

Tutto questo... gratis e totalmente disponibile sia per i lettori della rivista che per i visitatori del sito.