Nessun articolo nel carrello

Migranti, al via campagna di solidarietà delle suore scalabriniane

Migranti, al via campagna di solidarietà delle suore scalabriniane

Le Suore Missionarie di San Carlo Borromeo Scalabriniane hanno aderito al progetto "Tucum", una iniziativa di fundraising che si ispira al concetto del "caffè sospeso" e che intende sviluppare percorsi virtuosi di donazione contrastando il fenomeno dei falsi poveri e del racket dell'elemosina. Tucum nasce grazie a una start-up tecnologica di Monopoli a vocazione sociale (la App Acutis), che si ispira alla vita del beato Carlo Acutis, alla quale stanno aderendo anche diverse altre Istituzioni religiose. Grazie a Tucum sarà possibile, per la sua prima fase, sostenere il progetto Chaire Gynai, di case per donne e minori migranti in condizioni di vulnerabilità, che le Suore Scalabriniane stanno coordinando a Roma. "Chi vuole aprire il suo cuore ai migranti, donando quello che può, può farlo in modo semplice da cellulare – spiega suor Neusa de Fatima Mariano, superiora generale delle Scalabriniane – La forza di tutti può fare tanto, ecco perché abbiamo deciso di promuovere il progetto Chaire Gynai, un modello nuovo di integrazione per donne rifugiate con bambini, rese vulnerabili dalla migrazione, ma che, allo stesso tempo, si trovano già in un regime di semiautonomia, pronte a una vita nuova. Abbiamo deciso di aderire perché crediamo nelle opere di carità e nei piccoli gesti che danno una speranza a chi è meno fortunato di noi. Soprattutto in questo periodo di pandemia è un segno per essere vicini, in comunità, mantenendo il distanziamento". La donazione è semplice e si fa attraverso la App Tucum. Basta scaricarla per donare in favore del progetto, che trattiene solo una piccola commissione fissa di 0,12 euro sotto i 10 euro e una variabile dell’8 per mille per importi fino a 200 euro (meno di 1 centesimo per ogni euro). "Il sogno è poter destinare tutto alla causa degli ultimi" dichiara l’ideatore del progetto, Giandonato Salvia, che di recente ha pubblicato per la San Paolo il libro “Luce in abbondanza” con la prefazione di Papa Francesco.

Adista rende disponibile per tutti i suoi lettori l'articolo del sito che hai appena letto.

Adista è una piccola coop. di giornalisti che dal 1967 vive solo del sostegno di chi la legge e ne apprezza la libertà da ogni potere - ecclesiastico, politico o economico-finanziario - e l'autonomia informativa.
Un contributo, anche solo di un euro, può aiutare a mantenere viva questa originale e pressoché unica finestra di informazione, dialogo, democrazia, partecipazione.
Puoi pagare con paypal o carta di credito, in modo rapido e facilissimo. Basta cliccare qui!

Condividi questo articolo:
  • Chi Siamo

    Adista è un settimanale di informazione indipendente su mondo cattolico e realtà religioso. Ogni settimana pubblica due fascicoli: uno di notizie ed un secondo di documentazione che si alterna ad uno di approfondimento e di riflessione. All'offerta cartacea è affiancato un servizio di informazione quotidiana con il sito Adista.it.

    leggi tutto...

  • Contattaci

  • Seguici

  • Sito conforme a WCAG 2.0 livello A

    Level A conformance,
			     W3C WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0

50 anni e oltre

Adista è... ancora più Adista!

A partire dal 2018 Adista ha implementato la sua informazione online. Da allora, ogni giorno sul nostro sito vengono infatti pubblicate nuove notizie e adista.it è ormai diventato a tutti gli effetti un giornale online con tanti contenuti in più oltre alle notizie, ai documenti, agli approfondimenti presenti nelle edizioni cartacee.

Tutto questo... gratis e totalmente disponibile sia per i lettori della rivista che per i visitatori del sito.