Nessun articolo nel carrello

Parte Themis, la missione in mare dell'Ue che aiuta l'Italia... e il Pd

Parte Themis, la missione in mare dell'Ue che aiuta l'Italia... e il Pd

L'agenzia europea delle guardie di frontiera e costiere Frontex ha dato ieri l'annuncio ufficiale: parte oggi Themis, la missione di pattugliamento del Mediterraneo che andrà a sostituire Triton, attiva dal 2014 dopo la controversa chiusura della missione di ricerca e salvataggio Mare Nostrum. Con questa missione, arrivata dopo mesi di lunghe e faticose trattative, l'Unione Europea intende andare incontro alle reiterate richieste di maggiore cooperazione da parte dell'Italia, negli anni lasciata praticamente sola a farsi carico dei barconi di migranti provenienti dal Nord Africa.

Diverse le novità in campo: innanzitutto, questa nuova iniziativa europea rafforza i compiti di intelligence e polizia frontaliera, per rintracciare i numerosi foreign fighters che, dopo lo smantellamento del sedicente Stato Islamico in Siria e Iraq, intendono fare ritorno in Europa, ma anche per aumentare la repressione dei traffici illeciti, come quello di droga sull'Adriatico. Inoltre, si estende l'area di intervento: al Canale di Sicilia e ai flussi provenienti dalla Libia, si moltiplicherà il pattugliamento ad ovest e ad est del Mediterraneo, per il controllo delle rotte provenienti da Algeria, Tunisia e Marocco da un lato, e quelle da Albania, Turchia ed Egitto dall'altro. Per Themis è previsto inoltre un sistema di verifica trimestrale che, rispetto a Triton, consentirà un costante adeguamento delle operazioni ai continui cambiamenti dei flussi migratori e delle relative rotte.

Ma la novità principale, quella che dovrebbe essere la vera svolta per l'Italia, è che i migranti verranno ricondotti al porto più vicino al punto di soccorso in mare, e non più al porto più vicino... italiano. Quali saranno i numeri è tutto ancora da vedere, e quanto effettivamente i partner europei riusciranno ad alleggerire l'Italia non si può ancora prevedere. Certo è che il lancio della missione Themis rappresenta un grande successo che il Pd del governo Gentiloni, e in particolare il suo ministro Marco Minniti, possono sfruttare a proprio vantaggio in questa complessa campagna elettorale.

* foto di  Irish Defence Forces, tratta da Flickr, immagine originale e licenza

Adista rende disponibile per tutti i suoi lettori l'articolo del sito che hai appena letto.

Adista è una piccola coop. di giornalisti che dal 1967 vive solo del sostegno di chi la legge e ne apprezza la libertà da ogni potere - ecclesiastico, politico o economico-finanziario - e l'autonomia informativa.
Un contributo, anche solo di un euro, può aiutare a mantenere viva questa originale e pressoché unica finestra di informazione, dialogo, democrazia, partecipazione.
Puoi pagare con paypal o carta di credito, in modo rapido e facilissimo. Basta cliccare qui!

Condividi questo articolo:
  • Chi Siamo

    Adista è un settimanale di informazione indipendente su mondo cattolico e realtà religioso. Ogni settimana pubblica due fascicoli: uno di notizie ed un secondo di documentazione che si alterna ad uno di approfondimento e di riflessione. All'offerta cartacea è affiancato un servizio di informazione quotidiana con il sito Adista.it.

    leggi tutto...

  • Contattaci

  • Seguici

  • Sito conforme a WCAG 2.0 livello A

    Level A conformance,
			     W3C WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0

50 anni e oltre

Adista è... ancora più Adista!

Nel 2018 Adista ha implementato la sua informazione online. Ogni giorno sul nostro sito vengono infatti pubblicate nuove notizie e adista.it è ormai diventato a tutti gli effetti un giornale online con tanti contenuti in più oltre alle notizie, ai documenti, agli approfondimenti presenti nelle edizioni cartacee.

Tutto questo... gratis e totalmente disponibile sia per i lettori della rivista che per i visitatori del sito.