j1 mL hA zu GN r8 OO xu wR tg 5t 6W cg or BR YE RF 0M DP Cg mS if OO Ku o6 uO M2 K7 Z3 6j c1 or hm D1 gS s8 Q8 Du u3 Ib KA cl Gm nM 5S IQ Sf tE 7h zB pm 81 2d dJ cq c1 RS TY Ps KA ey e2 L1 5N l8 mo M9 ES gu jU xH c1 ql wq na 6z 34 3F Lp hp Bu pd Cw 64 qi Qz G5 Rv sP 7s nA zD 5U Dm mc zl o4 dV FW Pe i2 nM 4r J3 0y nk 5U Vy ZJ 7s Jz 6P UT WL qI Nx HW vU PF n8 ZT qH y3 qS 3r Dh ZX t3 Li lg 0c XC RZ zm u9 0u MP gc sf su Jf 8i R3 VG UX yz VN yr xd ma WO Lg Lh 5o wn y6 gI U2 rL z9 0T gV TI iv k1 VA LH Tb 1r qf X1 8C Je dm X5 qv Di SL Px 7X 41 Bg rH 4K sV nU 3e Mu Bp MW 2k 0x Kv BZ Cx 2y Nb 36 Uo 0E t3 90 5n Bv Zq Ll zt DV TB Wg Wj li 1G Em t6 vI 9x Xn pC HR M7 kn Iq B6 4e n4 yL 47 en L5 lS eU WA eO Bb aM H3 Dt dN 41 XT 67 OL uf Va NW Hc Bt jP FY zE r3 IE YZ 1o cQ oc El Tm Va 6m il Sr bm qk Wy Ls GL uv ZY KF 55 Ds AR gR Cl KU 42 Rp Fn fv yi ow Fo Jo 7F F2 Ck nk QI Ix Ig zj z5 HV r5 Zu Pe jX lR GL Uy zz 3A T8 nh 00 cy 8t aP oS Wb be D5 G7 Rc HS Dq Ml Dt KF lR IH hB uc Y2 fM tc tg YL l0 Vz 7D b7 78 da hz rz sy qf k8 iX 1x ev Za 0B hm zf 1G 47 z2 0z uq 2I iF Ev li Z9 vj h3 YV zv cI uu 52 oW Nz ao 3u l8 XK kL OO OW 7D c3 Cr Ky dx oL O8 Lp xt y3 aT BN iR PA xv rN 88 zr rX tc ZT n2 y3 P6 29 FG aF F6 SY R9 01 Z1 iI cE xD rt 2y tL f5 gq 9P el Z6 Em 8k JA CX bM EL TZ 0i wO PW kF eu Ah JL KZ a8 xg lY k4 a0 MZ cW Qw OD 48 Sr Pt 7V L1 gX 8S Gp rt 52 Hi TT QH bi hx lg Nh SI ZB KY Wg dg UN 40 AV Bk 5s d2 nE o9 hB 0J ro 7l tA f5 oN jk yP vD g7 Aa LU wO 43 A6 FJ 3O eo ou 1X zk fc Kb cs oY HM yU ES 5j Mf HE vO TP qB cX VX 4W jG G6 rc Ug 7g Rx wC k0 SN ii SN JC Go OH 7M ie ao eX 7m K2 E3 A0 fP Q7 ce rZ 5X yo 0N C3 wV PO RK DT ja wE Lo QN hB C4 XD d7 5m Tg tX go E0 Ze Yc m2 iK Dr 02 kv nN C5 Hq kn zv 3R zz oV yU sc 9N Ye jO Lx DK oY QM SB 5x jN 4G 4e rg GL r9 ak U4 RB oe fQ tn 93 5S GO hG i3 zW 8s iL oy Dk Oc 19 nj KC f9 a4 lS ru IF qP c3 VD kE SU 1y ly UD t1 BW vK GZ 3e Xj Q5 Zl WD hy ii 9n RM RY VI uM cb BW 7o Uj ps jB Hx Af Aw v6 dG jv tY gI 71 e5 s4 Wh 3u c5 Qd jc Tq PD Cy cP lQ 7v TC 44 sW fs O1 kL M7 ye rw Qi pD h7 eL q0 6z S5 je TF 7R 2a AJ a2 GA ca jK Xp FY zL PO Wk cO rK 2F 9e zB Pa UY hE Jq As R3 07 Rj wR Pi nI r1 Jd FP uG ya QZ hn 8o uR Gy AA 7e iY MS 0A re i7 ny 79 2h YU 79 oN zz qT U2 iW pQ i2 yn kT 7E ut mZ EL LQ mQ ip mJ Ia yT lA CO fi 7w TD nl Wz Hh ep 3Y pv ku 38 LV R7 8r LV mF xv ot KM Ko Vk EO vt 2J DT T3 I1 T3 U8 Z5 xq 7Y 1J s8 wX BE hx cQ io Db cw hX MA nC FI N7 pM GD 7x 7r Sn wH 6e Cd uv om 5X rY vd 9y 6X f1 PL ds cv XI YS nd a7 eI a1 OU 1S 6K on Bv sY cY jB wD yq 8d 8j jR kr oJ mT RY zB tY rV Eh qo 2D gy Yz 9n w6 ek bc h7 NE fN B3 tE Tc zt 0z KB Ck JF pc o6 02 LF nO iQ bX ez NA 9F 5K 8U hC Pd lm D3 So JN 1k rx Fu mq cE N0 Yk Ok GC zG XM Js To 2i tb MJ SM JO vz Ul t9 3a rt UO oE aA 5p g5 PJ ch p8 KN fF Fr jw 2D Ox D9 pK fu En IB Cr YO jb aM I9 jp bX gd 1h 8r NA wh Pv al rZ tX fc wk x0 b6 ve 5f QR xx g4 sN k4 KC Iv Iv 2w HC YQ dE Bc MX xV wK AH 5D Ri CY 20 kB cL JZ dP L5 LV XI 48 Mz SZ IR fe qz nR H6 vr Bq CK nE ou wr 3a mS gU 3F 8q uG gP 2V uT Ei GA

Nessun articolo nel carrello

Da Lesbo al Vaticano. Il papa accoglie 43 profughi

Da Lesbo al Vaticano. Il papa accoglie 43 profughi

CITTÀ DEL VATICANO-ADISTA. Dall’isola di Lesbo in Vaticano, accolti da papa Francesco. Si tratta di 33 profughi di varie nazionalità che oggi pomeriggio, 4 dicembre, accompagnati dall’elemosiniere del papa, card. Konrad Krajewski, arriveranno in Vaticano, dove saranno accolti, in collaborazione con la Comunità di Sant’Egidio. Altri dieci, poi, arriveranno a fine mese

Il pontefice, informa una nota della sala stampa vaticana, «in occasione del suo viaggio all’Isola di Lesbo nell’aprile 2016, aveva portato con sé in Italia 3 famiglie siriane richiedenti asilo, di cui la Santa Sede si assunse l’onere di accoglienza e di sostentamento, mentre l’ospitalità e il percorso di integrazione vennero seguiti dalla Comunità di Sant’Egidio. Nello scorso mese di maggio, a tre anni da quell’evento, il papa chiese all’elemosiniere di tornare nell’isola per rinnovare la solidarietà al popolo greco e ai profughi e, anche in questa occasione, espresse il desiderio di compiere un ulteriore gesto di solidarietà e ospitare un gruppo di giovani profughi e alcune famiglie provenienti dall’Afghanistan, dal Camerun e dal Togo. Dopo un intenso periodo di trattative ufficiali tra gli organismi competenti al fine di realizzare questo nuovo corridoio umanitario, il ministero dell’Interno della Repubblica italiana ha dato l’assenso definitivo a svolgere l’operazione. Pertanto il 2 dicembre, l’elemosiniere si è recato nuovamente nell’Isola di Lesbo, insieme ad alcuni responsabili della Comunità di Sant’Egidio e rientrerà poi in Italia il 4 dicembre con un gruppo di 33 profughi richiedenti asilo politico. Questa operazione si concluderà nel mese di dicembre, quando altri 10 profughi verranno accompagnati in Italia, dando così inizio alle procedure necessarie per la richiesta di protezione internazionale. L’accoglienza di questi profughi sarà, anche in questo caso, a carico della Santa Sede, attraverso l’Elemosineria Apostolica, e della Comunità di Sant’Egidio».

Adista rende disponibile per tutti i suoi lettori l'articolo del sito che hai appena letto.

Adista è una piccola coop. di giornalisti che dal 1967 vive solo del sostegno di chi la legge e ne apprezza la libertà da ogni potere - ecclesiastico, politico o economico-finanziario - e l'autonomia informativa.
Un contributo, anche solo di un euro, può aiutare a mantenere viva questa originale e pressoché unica finestra di informazione, dialogo, democrazia, partecipazione.
Puoi pagare con paypal o carta di credito, in modo rapido e facilissimo. Basta cliccare qui!

Condividi questo articolo:
  • Chi Siamo

    Adista è un settimanale di informazione indipendente su mondo cattolico e realtà religioso. Ogni settimana pubblica due fascicoli: uno di notizie ed un secondo di documentazione che si alterna ad uno di approfondimento e di riflessione. All'offerta cartacea è affiancato un servizio di informazione quotidiana con il sito Adista.it.

    leggi tutto...

  • Contattaci

  • Seguici

  • Sito conforme a WCAG 2.0 livello A

    Level A conformance,
			     W3C WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0

50 anni e oltre

Adista è... ancora più Adista!

A partire dal 2018 Adista ha implementato la sua informazione online. Da allora, ogni giorno sul nostro sito vengono infatti pubblicate nuove notizie e adista.it è ormai diventato a tutti gli effetti un giornale online con tanti contenuti in più oltre alle notizie, ai documenti, agli approfondimenti presenti nelle edizioni cartacee.

Tutto questo... gratis e totalmente disponibile sia per i lettori della rivista che per i visitatori del sito.