Nessun articolo nel carrello

Gli italiani e la solidarietà internazionale. Una ricerca del Censis al simposio di Magis

Gli italiani e la solidarietà internazionale. Una ricerca del Censis al simposio di Magis

ROMA-ADISTA. In occasione del Simposio per i 30 anni del Magis (Movimento e Azione dei Gesuiti Italiani per lo Sviluppo) sul tema «Quale futuro per la solidarietà? Osare lo spirito missionario nella contemporaneità», verranno presentati a Roma (domani 21 novembre, ore 15, Aula C012, Pontificia Università Gregoriana, piazza della Pilotta 4) i risultati dell’indagine Censis «Missione, solidarietà internazionale e stili di vita degli italiani».

Dall'indagine - intitolata «Missione, solidarietà internazionale e stili di vita degli italiani» ed effettuata in collaborazione con il Magis (che coordina le attività missionarie e di cooperazione internazionale della Provincia Euro-Mediterranea) - è emerso che per il 77% degli intervistati è fondamentale continuare ad aiutare i popoli del Sud del mondo, mentre solo il 19% ritiene sbagliato farlo. Atteggiamento, questo, diffuso soprattutto nel Nord Italia (20%), tra i non occupati (32%) e tra le persone con bassa scolarizzazione (20%). Solo il 20% degli intervistati, tuttavia, è disposto a dare un proprio contributo economico e a impegnarsi in prima persona.

L’indagine integrale sarà presentata da Giulio De Rita (Censis). L’incontro sarà moderato dalla giornalista Maria Gianniti e da Renato Colizzi, gesuita, Presidente Fondazione Magis. Si potranno ascoltare alcune testimonianze di esperienze dirette di missione - Shahrzad Houshmand Zadeh, teologa musulmana, Jihad Youssef, monaco della Comunità di Deir Mar Musa (fondata da padre Dall’Oglio in Siria), Giulio Albanese, missionario comboniano - mentre Paolo Ruffini, prefetto del Dicastero della Comunicazione del Vaticano, affronterà il tema di come comunicare la missione oggi.

*Foto immagine originale e licenza

Adista rende disponibile per tutti i suoi lettori l'articolo del sito che hai appena letto.

Adista è una piccola coop. di giornalisti che dal 1967 vive solo del sostegno di chi la legge e ne apprezza la libertà da ogni potere - ecclesiastico, politico o economico-finanziario - e l'autonomia informativa.
Un contributo, anche solo di un euro, può aiutare a mantenere viva questa originale e pressoché unica finestra di informazione, dialogo, democrazia, partecipazione.
Puoi pagare con paypal o carta di credito, in modo rapido e facilissimo. Basta cliccare qui!

Condividi questo articolo:
  • Chi Siamo

    Adista è un settimanale di informazione indipendente su mondo cattolico e realtà religioso. Ogni settimana pubblica due fascicoli: uno di notizie ed un secondo di documentazione che si alterna ad uno di approfondimento e di riflessione. All'offerta cartacea è affiancato un servizio di informazione quotidiana con il sito Adista.it.

    leggi tutto...

  • Contattaci

  • Seguici

  • Sito conforme a WCAG 2.0 livello A

    Level A conformance,
			     W3C WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0

50 anni e oltre

Adista è... ancora più Adista!

Nel 2018 Adista ha implementato la sua informazione online. Ogni giorno sul nostro sito vengono infatti pubblicate nuove notizie e adista.it è ormai diventato a tutti gli effetti un giornale online con tanti contenuti in più oltre alle notizie, ai documenti, agli approfondimenti presenti nelle edizioni cartacee.

Tutto questo... gratis e totalmente disponibile sia per i lettori della rivista che per i visitatori del sito.